Abbonati digitali

Francesco atterrerà nella capitale colombiana nel pomeriggio del 6 settembre. Nella nunziatura alloggerà per tutto il periodo della visita e dedicherà a Bogotá tutta l’intensa giornata del 7 settembre, durante la quale – tra i vari impegni – incontrerà i giovani in plaza de Bolívar, i vescovi colombiani in arcivescovado, il mondo della cultura durante una visita all’Università Javeriana, e il direttivo del Celam. Il senso della sua visita nelle parole del cardinale Rubén Salazar Gómez, arcivescovo di Bogotá, primate di Colombia e presidente del Celam.

Tre date musicali a settembre in altrettante chiese padovane: San Francesco, Santa Maria dei servi e Santa Sofia. "In principio" dona un piccolo festival di musica sacra che finora mancava in città e valorizza antichi spazi di culto dal punto di vista acustico.

Alunni, insegnanti e famiglie troveranno da pochi a pochi giorni una scuola che continua a “dimagrire”: l'Italia invecchia, in tre anni ha perso centomila studenti, e al calo demografico si aggiunge la crescita degli alunni stranieri che sono ormai più di 800 mila.
Nelle classi si specchia il volto dell'Italia. E guardando alla scuola si comprende l'urgenza di affrontare il tema della cittadinanza.

Alla "Cena gratuita e per tutti" di domenica 3 settembre partecipano il sindacalista della Cgil Jean René Bilongo e don Luigi Ciotti. Attese migliaia di persone per l'vento simbolo della condivisione e della fraternità nel cuore di Padova.

Flussi dimezzati a luglio, quasi interrotti ad agosto. Il piano del ministro dell’Interno Marco Minniti sembra aver “normalizzato” il numero degli sbarchi. Nonostante la flessione negli arrivi, il costo dell’accoglienza supererà quasi sicuramente nel 2017 il tetto dei 5 miliardi. Assommano invece ad appena 130 milioni i contributi fin qui ottenuti dall’Unione europea per la gestione dell’emergenza, che di fatto pesa quasi completamente sul nostro paese

La fine dell’estate porta finalmente qualche buona notizia sul fronte dell’economia. Il prodotto interno lordo italiano nel secondo trimestre dell’anno è infatti aumentato dello 0,4 per cento rispetto al trimestre precedente. Numeri non straordinari, ma che fanno ben sperare per la seconda parte dell’anno e per il 2018. Non si arresta però la crescita del debito pubblico.

Secondo i dati previsionali, in Italia nel 2050 gli anziani saranno 19,6 milioni e si passerà da un residente anziano su cinque a uno su tre. Anche nel Veneto l'incremento della popolazione anziana supererà il 50 per cento e porterà un incremento di over 65 pari a 549.917.

Complice l'ondata di caldo, i produttori si vedono restituire la merce dal Maap ritenuta inadatta a soddifare le esigenze di un mercato già fortemente influenzato da un andamento dei prezzi che sembra non conoscere più regole.

I voucher garantivano negli ultimi anni di regolare con facilità i rapporti di lavoro in agricoltura, soprattutto in questo periodo di vendemmia. Il nuovo contratto di lavoro occasionale risulta troppo macchinoso agli agricoltori da applicare.

È stata prorogata la scadenza della raccolta fondi per la realizzazione del docufilm presentato da fondazione Fontana e diretto dal regista Marco Zuin, incentrato sulle vite della campionessa paralimpica Martina Caironi e del direttore di Unimondo Piergiorgio Cattani.