Una “reliquia” nel cuore della ZIP: la casa della famiglia Pagnin

Una casa del Seicento testimone delle storie, degli espropri, e purtroppo anche delle sofferenze che portarono alla realizzazione della Zona Industriale di Padova. Francesco e Maria Pagnin, con i figli e un gruppo di appassionati sostenitori hanno fatto di questa casa il Circolo Wigmam “il Presidio”, animandolo di iniziative culturali e destinando a orti collettivi un vicino campo abbandonato, anch’esso espropriato ma mai utilizzato dalla Zip, dove ha trovato posto l’attività di una schiera di appassionati “neoruralisti”.

Una “reliquia” nel cuore della ZIP: la casa della famiglia Pagnin

Non è soltanto una storia di economia e di imprese quella della Zona Industriale di Padova.
A ricordare le sofferenze che portarono alla sua realizzazione vi è una “reliquia”: un piccolo appezzamento con un’antica casa colonica nel cuore della Zona, sfuggito agli espropri, alle lacrime, e ai piani regolatori grazie alla caparbietà dei suoi longevi proprietari.

Si tratta di Francesco e Maria Pagnin, che con i figli e un gruppo di appassionati sostenitori hanno fatto di questa casa il Circolo Wigmam “il Presidio”, animandolo di iniziative culturali e destinando a orti collettivi un vicino campo abbandonato, anch’esso espropriato ma mai utilizzato dalla Zip, dove ha trovato posto l’attività di una schiera di appassionati “neoruralisti”.

La casa

È l’unica sopravissuta dei circa mille fabbricati e 5.000 abitanti che si trovavano dove ora sorge la Zona Industriale di Padova, ed è un antico edificio rurale col caratteristico portico ad archi, di quelli che ancora vediamo nelle nostre campagne.
È documentata dal Seicento, e come se non bastasse vi sono anche i resti di qualcosa di ancora più antico e monumentale, incorporato nell’attuale muro: un misterioso frontone triangolare con tanto di pilastri.

Una storia tutta da conoscere, tutta da raccontare.
E un luogo tutto da comprendere, anche attraverso l’accoglienza della famiglia Pagnin e di chi ancora, da sempre e per sempre, quella casa la vuole vivere e abitare, e a quella memoria non vuole rinunciare.

 

Pietro Casetta - Padova Originale 

Tutti i diritti riservati
Parole chiave: wigwam (1), zona industriale (1), pagnin (1)
Una “reliquia” nel cuore della ZIP: la casa della famiglia Pagnin
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.