L’anno scorso volevo proporre il succo del messaggio di Gesù scegliendo di raccontare ai miei alunni di scuola primaria poche cose e non scontate, quelle che mettono in evidenza la differenza portata dal vangelo. Il perdono mi è apparso subito come un ingrediente fondamentale di questo succo.

Perdonare, porgere l’altra guancia non è un affare di buona volontà, tanto meno di buonismo. L’ho provato, Signore, sulla mia pelle, quando ho scoperto che Linda mi tradiva. Otto anni di matrimonio portano con sé qualche inevitabile stanchezza, qualche fatica. Ma il primo dell’ufficio che le ha fatto una moina, lei ci è cascata come una scema! Nel momento in cui ho capito, mi si è inchiodato lo stomaco: ho avuto una crisi di nervi, la testa scoppiava.