L'editoriale di gennaio

A tavola, a scuola, Stefano mi parla di sua sorella. A me risulta che sia figlio unico, così gli chiedo: «Chi è la mamma di questa sorella?». E scopro che Stefano chiama sorella una vicina di casa con cui gioca sempre e a cui è molto affezionato. Mi è capitato spesso con i bambini piccoli che abbiano un po’ di confusione sui rapporti di parentela e scambino un cugino per un fratello. 

L'editoriale di gennaio

A tavola, a scuola, Stefano mi parla di sua sorella. A me risulta che sia figlio unico, così gli chiedo: «Chi è la mamma di questa sorella?». E scopro che Stefano chiama sorella una vicina di casa con cui gioca sempre e a cui è molto affezionato. Mi è capitato spesso con i bambini piccoli che abbiano un po’ di confusione sui rapporti di parentela e scambino un cugino per un fratello. Per aiutarli a comprendere la differenza li riporto ai genitori: chi ha la stessa mamma, chi ha lo stesso papà si chiama fratello, sorella. Con le parole di Gesù preghiamo il Padre nostro e così inevitabilmente ci dichiariamo fratelli. Leggo su internet discussioni infinite tra cattolici a proposito di chi abbia il diritto di chiamarsi figlio di Dio. Mi spiace, ma non ho dubbi: ogni persona è figlia di mio Padre e perciò mio fratello, mia sorella. Anche Gesù lo afferma con le sue parole e soprattutto i suoi gesti di attenzione e cura rivolti a persone di ogni età, condizione sociale, provenienza geografica e religiosa. Sono consapevole che non è facile vivere da fratelli, né in casa, né altrove. Chiedo al Signore, che ne ha avuta tanta, di regalarmi un po’ di creatività per escogitare modi sempre nuovi per vivere la fraternità e riuscire ad ampliare nella mia vita la parola “fratello”, come fanno i bambini.

scarica la pagina in pdf

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Allegato 01atpag01.pdf (652,16 kB)
L'editoriale di gennaio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.