L'iniziativa del ministero degli esteri porta la firma della fondazione padovana Etimos che, con il contributo operativo di Ucid Padova, ha formato 40 imprenditori che hanno la possibilità di ritornare nel proprio paese d'origine per creare sviluppo e mettere in pratica quanto appreso dalla propria esperienza professionale in Italia.

Lunedì 23 ottobre a Valle Vecchia (Caorle) si parla del futuro dell'agricoltura digitale nell'ambito del festival nazionale "DigitalMeet" sull'alfabetizzazione digitale che annovera 140 relatori e oltre 300 appuntamenti culturali.

Appuntamento a Verona per le Bcc venete. La riforma del credito cooperativo sta entrando nella fase più delicata, con la costituzione dei gruppi cui le singole banche devono aderire. I numeri raccontano un sistema ancorato al territorio, chiamato ora a coniugare redditività, stabilità, regole imprenditoriali con i valori del passato.

Il finale di legislatura lascia trasparire qualche timido segnale di ottimismo, grazie ai dati macroeconomici e dell’occupazione. La “buona condotta” dovrebbe lasciare in dote meno tensioni con l’Europa e più spazi di manovra nella gestione dei conti pubblici.

Buone le performance della cooperazione nel primo semestre 2017 anche se "a macchie di leopardo". Il settore della cooperazione è quello che ha tenuto meglio negli anni della crisi e che ha sopperito alle mancanze anche economiche della pubblica amministrazione. Ora va valorizzato, stimato e comunicato perché rappresenta delle eccellenze del mercato e un capitale sociale di notevole importanza.

Dal 26 al 29 ottobre prossimi si svolgerà a Cagliari la 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani. Il tema scelto, “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo, solidale”, risulta decisivo per la dignità delle persone e per il futuro di una economia a dimensione umana. Nei giorni scorsi il Comitato scientifico ha reso noto l’Instrumentum laboris, vale a dire il testo base che servirà da traccia alla discussione e agli approfondimenti che matureranno nei quattro giorni di lavoro. 

Il settore della finanza Sri (dall’inglese Sustainable and responsible investment, o Investimento sostenibile e responsabile) si sta affermando come una realtà sempre più significativa: per l'ingente massa di investimenti che oggi gestisce e per le scelte che li possono guidare. Ad esempio, incentivare la riduzione dell’impatto ambientale di un portafoglio attraverso la vendita dei titoli delle società attive nel settore delle energie fossili.

Per la prima volta la vendemmia etichetterà la doc pinot grigio per tutto il Nordest. Oltre la metà della produzione è concentrata in provincia di Padova nel Conselvano. Già si vedono i primi effetti della doc sulle quotazioni, ben superiori a quelle del 2016.