Il vero segreto di Fatima

Il2017è un anno davvero speciale perFatimae per tutto ilPortogalloche si prepara a celebrare ilcentenario delle apparizioni della Vergine. Un evento straordinario che il mondo cattolico attende con trepidazione. Lo splendido santuario sarà anche teatro della visita di papa Francesco che si recherà nel luogo delle apparizioni nei giorni 12 e 13 maggio.

Il vero segreto di Fatima

Cento anni sono passati da quando la Vergine Maria si è intrattenuta con i tre giovani pastorelli: Luciados Santos e i suoi cugini Francesco e Giacinta Marto.
Fatima è diversa da Lourdes e così pure il suo esigente messaggio. Sorprende che gli eventi capitati nel maggio del 1917 abbiano avuto luogo mentre il mondo si immergeva nel XX secolo, il secolo delle guerre mondiali, dei genocidi su vasta scala, dell’invenzione della bomba atomica e della rapida affermazione di tecnologie che avrebbero trasformato il mondo e la razza umana.

Ma più che l’invito mariano alla penitenza e alla conversione, ciò che attira la curiosità sono i famosi tre segreti rivelati a Lucia.
E in questo centenario i mass media si concentrano sulla profezia della fine dei cento anni di libertà del maligno che ha ottenuto di mettere alla prova la Chiesa in questo secolo. Coincidenze e profezie che sembrano coagularsi attorno a fatti dolorosi capitati in questi cento anni.
Pensiamo, ad esempio, a Giovanni Paolo II e all’attentato del 1981 in piazza San Pietro proprio il 13 maggio. Fatto tragico interpretato dallo stesso pontefice come la realizzazione di parte del terzo segreto.

Ma il messaggio di Fatima al mondo è profetico, non apocalittico. Non lo possono essere i messaggi di nessuna rivelazione o apparizione perché la conclusione di ogni cosa è nota solo al Padre: nemmeno il Figlio ne ha parte (cf. Mc 13,32).

Se è pur vero che la tragicità della guerra ha colpito e colpisce tante popolazioni, che la Chiesa è stata provata in questi anni da scandali terribili, che i cristiani sono i credenti più perseguitati e numerosi i martiri, cosa possiamo dedurre?
Che Dio si sta stancando dell’umanità? Che gli strali della sua ira si stanno per abbattere sul mondo e sulla sua Chiesa? «Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine…Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita» (Lc 21,9.19).

È la durezza del cuore, la mancanza di volontà di convertirsi, di cambiare la propria vita passando dal male al bene, che spinge molte persone a crearsi l’alibi delle profezie terroristiche, ricordava papa Benedetto commentando il terzo segreto. In una lettera che suor Lucia inviò al Santo Padre Giovanni Paolo II il 12 maggio 1982 scriveva: «E non diciamo che è Dio che così ci castiga; al contrario sono gli uomini che da se stessi si preparano il castigo. Dio premurosamente ci avverte e chiama al buon cammino, rispettando la libertà che ci ha dato; perciò gli uomini sono responsabili».

Accogliamo gli appelli di Nostra Signora di Fatima che ci invita alla preghiera e alla penitenza, perché possiamo aprire il cuore alla conversione.
Suor Lucia parlando dell’appello di Maria al mondo ha scritto: «Questo invito non vuole riempire le anime di paura, ma è solo urgente richiamo, perché da quando la Vergine Santissima ha dato grande efficacia al Santo Rosario, non c’è problema né materiale né spirituale, nazionale o internazionale che non si possa risolvere col Santo Rosario e con i nostri sacrifici».

Dio stesso, per il tempo difficile che viviamo, ci viene in soccorso attraverso l’amore materno di Maria, e ci indica la via della salvezza.
Se c’è un segreto, ma da rivelare a tutti, questo è la preghiera rivolta alla Nostra Signora del Cielo: il vero segreto per salvare la vita del mondo.

Tutti i diritti riservati
Parole chiave: pastorelli (3), vergine (4), fatima (9), madonna (45), Maria (24)
Il vero segreto di Fatima
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.