Risorgere

Con la risurrezione di Gesù non annunciamo un evento solo religioso o spirituale. È fare affidamento alla potenzialità divina che è inscritta in noi come creature di Dio e confidare nella forza del suo Spirito. Una società che non porta in sé delle certezze, delle motivazioni di bene, una speranza per il domani e nella bontà delle persone non ha futuro. Quanto è urgente diffondere speranza e instillare sentimenti positivi nella vita sociale!

Risorgere

In natura si assiste al fenomeno della rinascita, specialmente in primavera.
In realtà si tratta di riprese e di trasformazioni perché se ci fosse la morte tutto sarebbe finito. Possiamo parlare di rinascita, ma solo per analogia. Anche se ai nostri occhi l'albero che in inverno sembrava privo di vita sembra rinascere mettendo le foglie, in realtà si è trattato di una pausa di inattività. La linfa ha continuato a esserci, anche se non a scorrere.

Se applichiamo l'analogia della rinascita alla risurrezione di Gesù, sappiamo che non è la stessa cosa.
Gesù sulla croce è morto. Dalla tomba è risorto, cioè è ritornato alla vita, risorgendo dai morti. Si tratta di un evento unico, irripetibile nella storia umana. Quindi, solo per analogia, ogni volta che qualcosa sembra morto e ritorna a vivere, possiamo dire che risorge o perlomeno che rivive.
L'immagine è tuttavia suggestiva e trova ampi riferimenti: nel vivere umano, nell'ambito sociale, nelle vicende economiche. Risorge una società dalla crisi, risorge una città dalla devastazione della guerra o del terremoto, risorge un progetto che era stato accantonato.

Risorgere! Quanta potenza è inscritta in questo verbo.
Pensiamo ai tanti cristiani del Medioriente devastato dalla guerra (Iraq, Siria, Palestina) che hanno lasciato le loro case e le loro chiese rase al suolo: come vorrebbero sperimentare la possibilità di ricominciare! E vale per ciascuno di noi.

Forse ci è già capitato chissà quante volte dopo una sconfitta, una umiliazione, un errore... Ci siamo ripresi, ci siamo rialzati, siamo tornati a vivere come e meglio di prima. Abbiamo trovato in noi le forze per farlo, una potenzialità innata.

La psicologia la chiama resilienza, concetto mutuato dalla proprietà di alcuni metalli capaci di riprendere la forma iniziale.
Applicato alle persone significa mettere in atto delle potenzialità interiori e ritornare al punto di origine.
Nella fede possiamo credere di avere queste potenzialità e di esplicitare una resilienza nei confronti delle sconfitte e delle fatiche in forza della risurrezione di Gesù. Questa convinzione si traduce nella virtù della speranza.
È possibile risorgere a vita nuova attraverso la potenza dello Spirito Santo che opera in noi come ha fatto in Gesù: «E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi» (Romani 8,11).

Non si tratta di una convinzione psicologica o terapeutica.
Crediamo che le potenzialità che sono inscritte nelle nostre membra sono doni dello Spirito, carismi che la grazia di Dio e la fede generano in noi. Questa convinzione può essere un messaggio forte anche per la nostra società.

Con la risurrezione di Gesù non annunciamo un evento solo religioso o spirituale. È fare affidamento alla potenzialità divina che è inscritta in noi come creature di Dio e confidare nella forza del suo Spirito.

Una società che non porta in sé delle certezze, delle motivazioni di bene, una speranza per il domani e nella bontà delle persone non ha futuro. Quanto è urgente diffondere speranza e instillare sentimenti positivi nella vita sociale!

Seminare paure, diffidenze, disfattismo non è cristiano, ma non è nemmeno civile.
Facili populismi fanno leva sulla paura delle persone, sulla fragilità dei valori, sulla mancanza di certezze. Sono altamente deleteri per lo sviluppo e la convivenza fraterna.

Risorgere: è un imperativo per tutti che trova le sue radici nella fede, ma che si addice pienamente all'umano destino.

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Risorgere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.