Presepi

“1917, Natale in trincea” è il titolo scelto per l'edizione 2017 del famoso presepe di Segusino, realizzato dalla parrocchia di santa Lucia in collaborazione con l'associazione Amici del presepe di Segusino. Si estende su 100mq e si inserisce in un fitto programma tutto dedicato al Natale.

Il presepio vivente di Codiverno, dal titolo “E tutta la casa si riempì del profumo di fraternità”, si apre il 25 dicembre e va in scena nei pomeriggi di tutte le domeniche e giorni festivi fino al 28 gennaio.

Un "Presepe diffuso", con i protagonisti della natività dispersi in tutto il comune e un presepe vivente ormai tradizionale e rinomato. Nel Natale di Ponte San Nicolò va di scena la tradizione del presepe.

Domenica 17, a Centrale di Zugliano, viene inaugurato e aperto al pubblico il nuovo presepe realizzato dai giovani e dai volontari della parrocchia.

Non ci sono la capanna e il cielo stellato nel presepe di Medici con l'Africa Cuamm. A fare da quinta a Gesù, Maria, bue e asinello, solo qualche manciata di sabbia e una grande scritta.

Mancano poche ore alla fine del tempo d’avvento, periodo dedicato all’attesa del Natale e, tradizionalmente, all’allestimento del presepe. Un momento di creatività e dedizione che vede coinvolti famiglie, scuole, associazioni,negozi, parrocchie. Tante le proposte nell’ambito della diocesi di Padova, ne proponiamo alcune tra le più interessanti.

Il 29 e il 30 dicembre, nelle grotte preistoriche di San Donato, un presepe vivente "diverso e stimolante" per chi è lontano dalla spiritualità tradizionale.

Sono oltre 600 le natività che compongono la rassegna “I presepi nella terra dei Tiepolo”, promossa tra gli altri dal circolo Noi di Caselle di Santa Maria di Sala e aperta fino al 14 gennaio, da lunedì a domenica, festivi compresi.

Pietro Baron, di Correzzola, ci ha inviato le foto del presepe realizzato con il nipote Riccardo Qesari e la foto del presepe di un altro nipote, Filippo Accardi, entrambi di otto anni. Una bella tradizione che trascende le età e unisce le generazioni!

L'amico Francesco Bissoli ci invia queste foto del presepio artistico meccanico realizzato presso la chiesa parrocchiale san Lorenzo martire in Minerbe, a Verona.

Donatella Baston, della parrocchia di Santa Maria del Pilastro a Este, ha voluto condividere con noi la sua vastissima collezione di presepi. Statue diverse, stili diversi, sensibilità diverse per raccontare lo stesso mistero.

Marina Benetollo ci ha inviato le foto del presepe che il personale infermieristico ha allestito nel reparto di emodialisi all'Ospedale Sant'Antonio di Padova, per testimoniare il senso del Natale anche nei luoghi della sofferenza e della cura.