Orlando Pizzolato a New York. Le due vittorie più belle

La fantastica carriera di Orlando Pizzolato, di Thiene, vincitore di due maratone di New York consecutive e argento all'Europeo di Stoccarda.

Orlando Pizzolato a New York. Le due vittorie più belle

Orlando Pizzolato nasce a Thiene nel luglio del 1958. Il maratoneta italiano comincia a segnalarsi a livello nazionale nel 1978, giungendo sesto ai Campionati italiani di maratona e vestendo per la prima volta la maglia azzurra. Il 28 ottobre 1984 vince la maratona di New York con il tempo di 2 ore, 14 minuti e 53 secondi, nonostante otto soste.

Il suo successo è una vera sorpresa per gli americani che si chiedono chi sia mai questo sconosciuto Orlando Pizzolato da Thiene. L’atleta vicentino si fa conoscere benissimo l’anno successivo, confermandosi primo alla maratona di New York.

La gara è condotta dal gibutiano Ahmed Saleh per due ore: l’atleta vicentino, dopo una tattica d’attesa, lo supera e taglia per primo il traguardo, migliorando il suo tempo personale con due ore, 11 minuti e 34 secondi. Nel 1986, Pizzolato parte da favorito agli Europei di Stoccarda.

Il 30 agosto, il britannico Steve Jones conduce la maratona fino al chilometro 30 con Pizzolato e Bordin a inseguire a un minuto di distanza. Al 35° chilometro, Pizzolato e Bordin sorpassano Jones e la gara si conclude con un appassionante testa a testa fra i due veneti: sul traguardo Bordin precede il connazionale di soli 3 secondi.

Nel 1987 Pizzolato giunge settimo ai Campionati del mondo e sedicesimo ai Giochi olimpici di Seul del 1988. Pizzolato chiude la carriera qui, per poi collaborare con la Rai e diventare direttore responsabile di Correre, principale rivista italiana dedicata al settore.

Corrado Fasolato

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Orlando Pizzolato a New York. Le due vittorie più belle
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.