Padova e il Veneto nell'Europa policentrica

La nuova ricerca di Giovanni Saonara per Toniolo Ricerca punta l'attenzione sulle politiche europee volte a favorire la dimensione "policentrica" come orizzonte ideale per realizzare quella crescita intelligente, sostenibile inclusiva che è al cuore dell'agenda europea 2020. Una sfida cruciale anche per il futuro del Veneto e di Padova, specie considerando l'ormai prossimo avvio della città metropolitana di Venezia. Scarica la ricerca il pdf in allegato al servizio.

Padova e il Veneto nell'Europa policentrica

Adottato dalla Commissione Europea il 12 Febbraio 2015, il Programma ESPON 2020 mira a promuovere e favorire una dimensione territoriale europea nello sviluppo e nella cooperazione fornendo dimostrazione, trasferimento di conoscenze e apprendimento di politiche pubbliche alle autorità e agli altri possibili protagonisti delle dinamiche sociali ed economiche comunitarie a tutti i livelli.
Da molto tempo ESPON propone quindi pubblicazioni specifiche e particolarmente attente alle specificità “policentriche” presenti nell’Unione Europea: la mappa posta come “apertura” di questa ricerca è particolarmente interessante, e utilizzata anche negli spazi web del Network delle Regioni Metropolitane della stessa Unione.

Può quindi risultare utile proporre qui una essenziale raccolta di recenti materiali che richiamano esplicitamente questo orizzonte di ricerca per riflettere sulla collocazione di Padova come città dell’Europa policentrica: non solo, quindi, come parte comunque connessa alle dinamiche istitutive della città metropolitana di Venezia, a loro volta leggibili anche entro il Programma Operativo Nazionale 2014 2020 per le aree metropolitane, ma anche come comunità dinamica chiamata a definire una identità innovativa entro le coordinate dell’agenda europea 2020: verso una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva.
I materiali qui raccolti rivelano che molteplici competenze sono all’opera, e che tali voci si pongono come risorse preziose non solo per le amministrazioni territoriali - oggi sostanzialmente incentrate sulla bipolarità Comuni / Regione - ma anche per tutti coloro che paiono essere particolarmente attenti a intuire gli snodi del futuro, interpretando con lungimiranza sia le lezioni di 7 anni durissimi di crisi economica sia i molteplici mutamenti in corso. Nelle nostre città, ma anche in Italia e nell’agenda – da trasformare – dell’Unione Europea.

Scarica la ricerca in allegato.

Tutti i diritti riservati
Padova e il Veneto nell'Europa policentrica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.