Siamo in estate. Un consiglio? “R-Estate in patronato”... a Montà

In patronato a Montà le sere di luglio sono tutte dedicate alle famiglie grazie ai volontari che organizzano incontri di preghiera, cene, visite guidate e serate di musica e giochi.

Siamo in estate. Un consiglio? “R-Estate in patronato”... a Montà

Anche quest’anno a luglio il patronato della parrocchia di San Bartolomeo Apostolo a Montà propone un programma di attività serali tutto dedicato alle famiglie con incontri di preghiera, cene, serate musicali e giochi per famiglie. 

“R-Estate in patronato” è il titolo di questa edizione che come sempre è organizzata grazie all’impegno dei volontari che mettono a disposizione il proprio tempo e le proprie passioni per rendere speciali le serate in patronato.

“Ogni estate – spiega don Massimo De Franceschi parroco di Montà - la parrocchia organizza per i ragazzi: il Grest, tre campi scuola, quattro campi scout, così, qualche anno fa, ci è sembrato opportuno pensare, anche, alle famiglie. Proponiamo attività diverse ogni anno perché il programma dipende dalla disponibilità dei genitori che, in modo assolutamente volontario, animano le serate”.

Quest’anno “R-Estate in patronato” propone appuntamenti fissi come la preghiera della sera, il rosario e il Salmo della Compieta dal lunedì al venerdì alle 21 a Villa Ottoboni (via Padre Ezechiele Ramin 1) o il ping-pong organizzato dal maestro Gabriele ogni giovedì dalle 20 alle 23 e incontri a tema tra i quali: martedì 11 la serata “Turisti a casa nostra” dedicata alla visita di alcuni luoghi di Padova; mercoledì 12 alle 20.30 un appuntamento musicale organizzato dal Coro Lombruschini fondato da un gruppo di genitori che propone cover varie e giovedì 13 dalle 21 alle 23 la serata di giochi tra ragazzi e chiacchiere tra genitori con anguria e gelato.

Da segnalare, anche, i tre incontri organizzati dalla Compagnia dei pellegrini di Montà: sabato 8, dalle 7 alle 9, un breve cammino al Tavello (Limena); venerdì 14 alle 21, presso l’Oratorio di San Gaetano, un momento di riflessione sul tema del pellegrinaggio e sabato 19 agosto dalle 7 una camminata (andata e ritorno) da Peraga a Codiverno lungo il fiume Tergola.

Un’occasione per conoscere la Compagnia dei pellegrini di Montà che dal 31 agosto al 7 settembre propone un pellegrinaggio sulla via del Volto Santo. Il cammino, anche chiamato via Francigena di Montagna, parte dalla città di Pontremoli (Ms), attraversa la Lunigiana e la Garfagnana, fino alla chiesa di San Martino a Lucca dove si trova il crocifisso ligneo detto del Volto Santo.

“La Compagnia dei pellegrini è il nome che si è dato il gruppo di appassionati di trekking della nostra parrocchia – racconta don Massimo – Il pellegrinaggio sulla via del Volto Santo è di circa 150 chilometri e ha una difficoltà media ma richiede che i partecipanti abbiano una buona preparazione fisica e un’elevata capacità di adattamento, anche perché, ogni sera, dopo aver percorso i circa 30 chilometri previsti per ogni tappa, ci si dovrà preparare la cena e dormire, di volta in volta, in luoghi diversi”.

Chi volesse avere maggiori informazioni sul pellegrinaggio può contattare direttamente don Massimo ai recapiti che sono nella sezione contatti del sito www.sanbartolomeopadova.it

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: massimo-de-franceschi (1), montà (47), estate (38)