L'adolescenza e i suoi problemi negli incontri degli Amici della Famiglia a Monteortone

Dai sempre più frequenti episodi di bullismo alla difficoltà a dialogare con i figli percepita da tanti genitori, nascono gli incontri proposti dagli Amici della Famiglia con i salesiani a Monteortone. Il prossimo, in programma il 25 novembre, sarà sulla sofferenza.

L'adolescenza e i suoi problemi negli incontri degli Amici della Famiglia a Monteortone

Un ciclo di incontri, proposti dal gruppo Amici della famiglia Terme Euganee in collaborazione con i salesiani, sui temi dell'adolescenza, dell'infanzia, della sofferenza.
«Il programma - spiega don Giulio Bertazzo, salesiano di Monteortone e promotore dell'iniziativa - nasce dall'idea di alcuni volontari del gruppo, preoccupati per alcune situazioni che vivono le famiglie a causa di episodi di bullismo, difficoltà di relazione e confronto con i figli. Si è deciso quindi di sensibilizzare la nostra zona su queste tematiche. L'anno scorso abbiamo fatto un percorso sui problemi della coppia, quest'anno invece tocchiamo l'ambito della relazione genitori-figli».

Sono una quindicina le persone che fanno parte del gruppo Amici della famiglia, che, in collaborazione con enti o associazioni del territorio, proponendo e organizzando eventi e incontri, cercano di rafforzare il riconoscimento della centralità della famiglia.
Il programma di quest'anno è partito con il tema del cyberbullismo (in ottobre) e prosegue il 25 novembre con una serata dedicata alla “sofferenza: aspetti, strategie e modalità di gestione”, in collaborazione con l'associazione Volontà di vivere, noi e il cancro. Relatore della serata Evelino Trevisan psicoterapeuta ed esperto in psiconcologia.
«La sofferenza può toccare tutti, a qualsiasi età – continua don Bertazzo – e l'incontro è stato voluto perché probabilmente gli adulti non sono sempre attenti al vissuto interiore dei figli e non sanno dare risposte idonee davanti alla loro sofferenza».

Il percorso continua poi con il nuovo anno
Per celebrare don Bosco e la sua figura di educatore vengono proposti 4 appuntamenti sull'adolescenza (20 gennaio adolescenza e società; 27 gennaio adolescenza e rispetto delle norme; 3 febbraio adolescenza e dipendenza da alcol, droghe, gioco, rete e il 17 febbraio adolescenza e gruppo, l'appartenenza, il bullismo, il capro espiatoprio, l'esclusione e le baby gang).
Relatore di questo ciclo è Federico Battaglini, psicologo e insegnante presso l’università salesiana Iusve.
In marzo e aprile invece si terranno tre incontri sull’infanzia con Roberto Zonta, psicoterapeuta.

Gli incontri si svolgono nel monastero San Marco, Monteortone, alle ore 21.

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: Monteortone (9), famiglia (219), adolescenti (24)