Diocesi

La Giornata mondiale dei poveri 2018 ha coinciso con la seconda tappa della visita pastorale del vescovo Claudio alle comunità della diocesi. In 150 si sono ritrovati nella sala parrocchiale per condividere il cibo, ma soprattutto la loro relazione che affonda le radici nella fede e ha generato il bene per molti. Presenti i volontari Caritas, le 55 famiglie assistite, i Volontari del Sorriso con le persone con grave disabilità, i ministri straordinari dell'eucaristia e i richiedenti asilo di casa Buon Samaritano

Riprende il percorso biblico “Gli occhi della Parola”, per giovani dai 18 ai 30 anni. Questo itinerario di crescita spirituale si svolgerà in tre zone diverse della diocesi, mantenendo il medesimo tema e gli stessi orari, dalle 20.45 alle 22.30. Le serate di partenza saranno martedì 20 presso la comunità vocazionale di Casa Sant’Andrea a Rubano (Padova), mentre venerdì 23 negli ambienti parrocchiali di San Salvaro di Urbana e quelli di Salcedo (Vicenza).

L’Assemblea Generale della Cei, Conferenza Episcopale Italiana, riunita a Roma nei giorni scorsi ha dato ascolto alla richiesta che i fedeli hanno tanto a lungo rinnovato: san Leopoldo Mandić sarà patrono dei malati di tumore. Manca soltanto l'ultima approvazione da parte della Santa Sede.

Le nomine firmate dal vescovo Claudio martedì 13 novembre 2018: molti collaboratori in altrettante parrocchie di tutto il territorio della Diocesi di Padova.

«Cosa secondo te vuole il Signore per la Chiesa di Padova?»: è da questa domanda che nasce il testo finale del Sinodo dei giovani, la “Lettera dei giovani alla Chiesa di Padova”. Ed è da qui che sono poi partiti Annachiara Toffanin e Luca Grotto, due studenti che hanno partecipato al sinodo, per avviare un cammino nuovo nei loro consigli pastorali e nella comunità di appartenenza, Mestrino per Annachiara, la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Zanè per Luca.