Che cosa succede quando il prete cambia parrocchia

Quando arriva la nomina e il parroco cambia tutti a pensare alla gestione della situazione e alla comunità. In pochi – forse i collaboratori più stretti, gli amici più vicini – pensano anche alla persona del parroco: come sta l’uomo prima ancora del ministro ordinato? Come attraversa questo passaggio delicato il prete che vede il suo ministero in un momento cruciale?

Che cosa succede quando il prete cambia parrocchia
Nell’anno solare 2018 (dati aggiornati al mese di novembre), il vescovo Cipolla, con il collegio dei vicari episcopali, ha deciso nuovi incarichi (oppure ha accolto il ritiro per raggiunti limiti d’età) per un totale di 65 presbiteri della diocesi di Padova. In alcuni casi si è trattato di un incarico aggiuntivo rispetto a quello di parroco o a un altro già assunto. Per andare ai numeri, osserviamo che quattro preti hanno avuto nomine in uffici diocesani (pastorale giovanile, liturgia, centro missionario), uno in...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.