Merlara. La pandemia ha privato del contatto con i ragazzi. Buon le iniziative on line, ma...

La pandemia ha suscitato in tutte le comunità l’ansia di recuperare il cosiddetto “tempo perduto”. Questo tempo può essere opportunità di discernimento per “ricominciare”, più che “ripartire”, nella fatica di “potare” il nostro consueto per ritrovare le vere priorità pastorali. Secondo una catechista del primo discepolato della parrocchia di Merlara, riesce difficile parlare di “potature” ma piuttosto di “calma” nell’ affrontare il prossimo anno.

Merlara. La pandemia ha privato del contatto con i ragazzi. Buon le iniziative on line, ma...
Abbiamo il bisogno di ricostruire relazioni, entusiasmo da trasmettere a ragazzi e genitori. Adulti e ragazzi devono “riabilitarsi” alle “relazioni” e all’ “ascolto”. Tutti abbiamo bisogno di parlare del nostro vissuto, di essere ascoltati dopo questa esperienza che in modi diversi ci ha cambiato la vita.Per gli adulti sono importanti attività dove riescano a parlare della vita nel contesto del Vangelo, “buona notizia” ancora più attuale. La catechista riassume l’essenziale da non perdere mai, nella calma,...