Fatti

Il Governo Meloni, il primo presieduto da una donna, è nato con grande rapidità grazie alla precisa indicazione uscita dalle urne del 25 settembre. I ministri al lavoro nei giorni della fiducia: priorità alla legge di Bilancio. Le reazioni Massimo Bitonci: «Finalmente un Governo politico, attendiamo l’autonomia». Paolo Giaretta: «Nessun pericolo per la tenuta democratica». Andrea Martella: «Opposizione attenta su diritti e collocazione internazionale»

Il Consiglio regionale ha approvato il disegno di legge che garantisce, al termine delle concessioni, il passaggio delle centrali in mano alla Regione Veneto. Bottacin: «Positive ricadute per tutto il territorio»

Giorgia Meloni si è presentata al Parlamento per ricevere la fiducia con un lungo discorso pronunciato alla Camera e poi trasmesso anche al Senato. Dopo i ringraziamenti a Mattarella e a Draghi ha sottolineato con forza la novità della prima donna alla presidenza del Consiglio, richiamandosi idealmente a una lunga serie di personalità femminili che hanno aperto la strada in ogni ambito della vita pubblica. Come in ogni discorso di insediamento molti i temi trattati e altrettanti gli impegni assunti. Con una premessa legata alla stretta attualità della crisi energetica: sarà necessario “mantenere e rafforzare” le misure di supporto a famiglie e imprese e questo “drenerà gran parte delle risorse reperibili e ci costringerà a rinviare altri provvedimenti che avremmo voluto avviare già nella prossima legge di bilancio”.

Slot machine, lotto, scommesse online e giochi a premio, l’Italia è il mercato più voluminoso dell’Unione europea con una spesa annua di 1.800 euro a testa. Una responsabilità da ricercare nei privati e nelle scelte di governo. “L’impatto dell’azzardo” è il titolo di quattro incontri (si inizia il 3 novembre) organizzati da Università di Padova, Diocesi, Cgil, altri soggetti, per riflettere sulle conseguenze sociali e come curare una dipendenza che travolge i fragili

I dati della Fondazione Leone Moressa. Lavoratori stranieri penalizzati dalla pandemia ma ancora fondamentali in molti settori. Il “Pil dell’immigrazione” nel 2021 ammonta a quasi 144 miliardi. Il tasso di occupazione degli stranieri è oggi al 57,8%, ancora leggermente inferiore rispetto a quello degli italiani (58,3%), In agricoltura è straniero 1 lavoratore su 6

Troppo spesso i migranti di Gioia Tauro, San Ferdinando e Rosarno sono degli invisibili per chi vive lontano dalle campagne: "Per questo come Caritas abbiamo messo in campo un'idea per scuotere la coscienza dei più giovani riguardo alle tendopoli. Stiamo per realizzare un concorso fotografico chiedendo ai giovani di fotografare periferie esistenziali, stati di povertà, per capire se e come sono sensibili al nostro tema"

“Ci sono tante tentazioni che spingono a pensare la sicurezza come esclusione dell’altro. In realtà non si è mai sicuri, escludendo l’altro. I muri non garantiscono anzi complicano la sicurezza. La convivenza invece è generativa”. È un appello, di cui si è fatto portavoce oggi il card. Zuppi, ad un Mediterraneo di incontro e di pace quello lanciato oggi a Roma all’Incontro interreligioso della Comunità di Sant’Egidio. Un coro unanime ad abbattere i muri, a fronteggiare le “sirene politiche” che inneggiano alla sicurezza e alla divisione, a farsi prossimi delle sofferenze e dei dolori che attraversano non solo le acque ma anche i popoli delle terre che si affacciano sul “Mare Nostro”.