Fatti

Il Presidente della Repubblica ha conferito trentatré onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a cittadine e cittadini che si sono distinti. Tra i premiati il freelance Iacopo Melio, per il suo impegno contro le barriere architettoniche; Roxana Roman, proprietaria del bar distrutto dai Casamonica; il vicedirettore di Piazza Grande, Roberto Morgantini; Mustapha El Aoudi, cittadino marocchino che ha difeso una dottoressa aggredita

Un anno di sociale. Il passaggio elettorale e la macchinosa attuazione della nuova normativa hanno portato all'impasse. Il 2018 ha fatto registrare comunque il bando più corposo di sempre (53.363 posti), mentre a 20 anni dall’approvazione della legge sull’obiezione di coscienza ha regnato il dibattito politico sull’obbligatorietà

Il presidente del Consiglio dei ministri ha incontrato la stampa per un bilancio dell'attività del suo esecutivo. Ha parlato di “un’esperienza di governo assolutamente innovativa”, quella a guida Lega-5 Stelle, che ha prodotto un “significativo mutamento di passo” nella politica italiana. Chiarimenti e puntualizzazioni su manovra finanziaria, tasse, investimenti. Sull'aumento dell'Ires per il no profit: "ammetto l'errore e mi assumo ogni responsabilità. Rimedieremo"

"Buu" razzisti a San Siro durante Inter-Napoli. Per tutta la durata della gara il giocatore senegalese del Napoli, Koulibaly, è stato oggetto di ululati da parte di una frangia della tifoseria nerazzurra. La partita è stata preceduta da disordini all'esterno dello stadio, con un tifoso morto, investito da un minivan. Stangata del Giudice sportivo ai danni di Inter e Napoli

Terzo settore e volontariato invocano lo stop a una tassazione ingiusta e controproducente, che porterebbe nelle casse dello Stato meno di 120 milioni di euro. La posizione della Cei espressa dal presidente card. Bassetti e dal segretario generale mons. Russo. Il no delle Fondazioni e del Forum del Terzo settore. Pigni (Sacra famiglia) e padre Arice (Cottolengo) espongono le ragioni della contrarietà a tale scelta da parte di chi ogni giorno assiste persone disabili, malati, anziani

Mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania, è stato personalmente a Fleri e Pisano, frazioni di Zafferana Etnea, tra le zone colpite con maggiore forza dal sisma che ha coinvolto i paesi alle pendici dell’Etna, a 450 metri circa sull'antica Strada Regia che congiunge la zona costiera di Giarre e Riposto ai paesi etnei di Trecastagni e Viagrande. Già al mattino, il vescovo ha incontrato la gente per le strade e i sacerdoti del luogo, ed ha voluto vedere personalmente le condizioni delle chiese delle frazioni colpite

Dieci mesi di tempo, 10mila questionari da 120 domande destinate a veneti ultra 65enni in 100 Comuni (almeno nella fase iniziale) di riferimento. Una mole impressionante di dati e informazioni che daranno alla fine una fotografia, aggiornata e diversificata geograficamente, delle condizioni di vita e dello stato di salute del milione di anziani in Veneto. Fotografia che poi potrà guidare, quasi cucendole su misura per problematica e/o territorio, sia le attività del terzo settore che quelle sindacali destinate a questa fascia.

Più risorse per giovani, migrazioni, clima e innovazione: il Parlamento Europeo ha approvato il bilancio Ue per il 2019 che prevede un budget di 165,8 miliardi di euro di impegni e 148,2 miliardi di pagamenti. Il bilancio  prevede 150 milioni di euro in più per il programma Horizon 2020, 240 milioni aggiuntivi per Erasmus+ e 116 milioni di euro in più per l'Iniziativa europea per l'occupazione giovanile. 

Nel nostro Paese continua a crescere il riciclo dei rifiuti ed è ora di costruire la transizione verso l’economia circolare. Ma per salvaguardare un'industria che vale l'1% del Pil il governo deve ritirare l’emendamento End of waste e affrontare seriamente la questione. Se ne è parlato oggi a Roma, in occasione della presentazione del rapporto “L’Italia del riciclo 2018”

Un esito "spaccato" a metà, quello delle consultazioni referendarie di domenica 16 dicembre dove 26 Comuni del Veneto sono stati chiamati a esprimere parere positivo o negativo per la fusione in 10 nuove realtà amministrative. Vedranno la luce Colceresa, Valbrenta, Lusiana-Conco, Valbelluna e Pieve del Grappa. Sul fronte bocciature, pesa il doppio rifiuto dei Comuni padovani: "no" ai progetti di Terre Conselvane e Fortezza d’Adige.