Fatti

“La visita di Macron fornisce un’occasione per confermare il re-inserimento dell’Italia nel gioco europeo, su tutta una serie di dossier, partendo dall’immigrazione fino all’industria, passando per le politiche economiche, dove le convergenze potenziali esistono da tempo”: lo afferma Jean-Pierre Darnis, docente all’Università di Nizza, in un articolo su https://www.affarinternazionali.it dal titolo “Italia-Francia: Macron da Conte, si prova a voltare pagina”.

Rallenta, probabilmente per via della pausa estiva, la crescita del numero di nuclei che accedono alla misura. Oltre 1,4 milioni le domande inviate, 960 mila quelle accolte. Oltre 200 mila i nuclei con disabili, più di 348 mila quelli con minori

È il quarto “ospedale” della città, e non solo. Eppure il complesso sociosanitario di via dei Colli sembra un fantasma, inchiodato allo stigma di Brusegana o del Sert.
Al contrario, le centinaia di utenti quotidiani sanno bene quant’è importante e funzionale.

Dal 1° ottobre debutta una radicale trasformazione della sanità pubblica all’interno del “vecchio” ospedale. Eppure, di nuovo, le armi della “distrazione di massa” centrano il bersaglio: enti pubblici coinvolti, mass media cittadini e opinione pubblica sembrano indifferenti.

Il governo del Camerun riconosce l’ONG padovana Incontro fra i Popoli come attore sociale di primordine e la autorizza ad operare in tutto il territorio nazionale. E questo riconoscimento è ulteriormente confermato dal governatore della Regione chiamata “Estremo Nord”, quella più sofferente della crisi climatica mondiale e della piaga del califfato islamico, che si chiama “Boko Haram”.

Stanno riaprendo le scuole in tutto il Paese, ma migliaia di bambini degli asili nido e delle scuole d'infanzia non in regola con le vaccinazioni restano fuori dall’aula perché la frequenza è subordinata alla regolarizzazione o almeno all'inizio del percorso di recupero vaccinale. Si prevedono inoltre sanzioni pecuniarie per le famiglie di decine di migliaia di studenti inadempienti. Dieci le vaccinazioni obbligatorie. Incerto il destino del disegno di legge sull'obbligo flessibile

Il senatore palermitano del M5S arriva al ministero del Lavoro e Politiche sociali insieme alla dem Francesca Puglisi: sarà lui a gestire la partita della riforma del terzo settore. Un lungo passato in Banca Etica, è stato nell’ultimo anno uno dei principali interlocutori del non profit dentro il Movimento

Il racconto di padre David Cooper, parroco della comunità dedicata a Maria Stella del Mare, a Freeport, capoluogo della Grand Bahama: “Al momento molte persone sono traumatizzate in seguito agli eventi. I bambini sono diventati muti nelle loro abilità sociali, gli adulti sono intorpiditi dal trauma e sopraffatti dalla realtà di dover ricominciare a costruire le loro case. Non hanno ancora compreso la gravità dell'uragano e il suo impatto sulla loro vita”

Annettere gli insediamenti israeliani nella Valle del Giordano e nella sponda nord del Mar Morto: è la promessa che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu si impegna a mantenere in caso di vittoria alle elezioni del prossimo 17 settembre. Ne abbiamo parlato con l’analista ed esperto di Medio Oriente, già presidente del Centro italiano per la pace in Medio Oriente (Cipmo), Janiki Cingoli

Una lettera di protesta contro la recente nazionalizzazione delle scuole cattoliche in Eritrea è stata inviata dagli eparchi cattolici al ministro dell'istruzione pubblica. A settembre altre 3 scuole sono state requisite (7 comprese strutture protestanti e musulmane), che si vanno aggiungere alle 21 cliniche dei mesi scorsi (in totale 29). Un giro di vite di cui non riescono a comprendere le ragioni