Fatti

Il 18 ottobre è la dodicesima Giornata Europea contro la tratta. Il tema scelto quest’anno, che si sviluppa a Padova in una serie di eventi dal 12 al 19 ottobre, è legato allo sfruttamento lavorativo, una delle varie declinazioni oltre alla prostituzione, le economie illegali, l’accattonaggio forzato, il traffico di organi, i matrimoni forzati. 

C’è da aspettarsi un giudizio negativo della Commissione europea a fine novembre (giudizio peraltro ampiamente anticipato, se le cifre della legge di bilancio resteranno quelle della NaDef) e, prima ancora, a fine ottobre, una bocciatura da parte delle agenzie di rating, quelle che – nel bene e nel male – determinano in larga misura le decisioni degli investitori valutando l’affidabilità finanziaria di un Paese

È di € 201.782 la cifra record consegnata dal Dott. Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì Spa all’Istituto Oncologico Veneto IRCCS, rappresentato dal Direttore Scientifico, Prof. Giuseppe Opocher. Il generoso contributo concorrerà all’acquisto di strumentazioni e tecnologie altamente innovative da destinare alle strutture IOV di Padova e di Schiavonia (Monselice).

Il vicepresidente della Commissione Timmermans e mons. Crociata (Comece) riferiscono del dialogo svoltosi oggi al palazzo Berlaymont, sede dell'esecutivo comunitario. Le preoccupazioni per le elezioni europee e il populismo dilagante hanno animato l'incontro, che ha affrontato anche i temi della tutela ambientale, l'intelligenza artificiale e la digitalizzazione, il rapporto economia-finanza. Libertà religiosa in primo piano

L’appello lanciato oggi durante la manifestazione organizzata dai movimenti per la Pace. Migliaia di persone in cammino, nonostante le condizioni meteo avverse. “Costruiamo un argine alla violenza diffusa, al razzismo, alle discriminazioni, al bullismo, alle parole dell’odio”. Lotti:"Basta attaccare chi salva le vite in mare e chi accoglie"

Anche quest'anno la storica marcia ideata il 24 settembre 1961 dal pacifista Aldo Capitini mette in cammino da Perugia ad Assisi (24 km) decine di migliaia di persone e centinaia di associazioni, sindacati, scuole, enti locali, a testimoniare la presenza di una società civile che crede nei valori, che vuole costruire anziché distruggere, collaborare anziché competere, tutelare i diritti delle persone anziché sfruttare

L’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea è prevista per il 29 marzo 2019 e il primo ministro Theresa May deve negoziare un accordo con la Ue entro la metà di novembre, ma la strada appare in salita. L’incertezza regna anche tra i 700 mila italiani che vivono nel regno Unito e ogni ipotesi appare plausibile. Chi vive lì per ora sembra aver elaborato una strategia individuale in modo da mettersi al riparo e garantirsi un futuro sereno.

L'uscita del presidente della Commissione bilancio della Camera Borghi ("l’Italia, con una sua moneta, sarebbe in grado di risolvere i propri problemi") costringe il premier Conte a ribadire che "l’euro è la nostra moneta ed è per noi irrinunciabile". Il presidente dell'Europarlamento rincara: "uscire dall'Eurozona una sciocchezza sesquipedale". Fra battute e volti scuri, cresce l'attesa per le decisioni del governo sulla manovra finanziaria e lo sforamento del deficit

Cinque anni dopo l’Italia ricorda le 368 vittime di una delle più grandi stragi del Mediterraneo. Tante le iniziative previste per la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza approvata nel 2016. A Lampedusa la tre giorni del Comitato 3 ottobre, il Centro Astalli inaugura i giardini della memoria in 7 città