Fatti

“Quanto avvenuto nel pomeriggio di ieri, domenica 19 gennaio, a Vaglio, che ha coinvolto alcuni nostri giovani di Rionero in Vulture e di Melfi, e indirettamente le loro famiglie, non ha nulla a che spartire non solo con lo sport e con il tifo, ma nemmeno con l’umanità. Una violenza insensata, probabilmente solo mascherata dalla rivalità sportiva, ha lasciato a terra una giovane vita ed ha ferito altre vite”.

Una élite di 2.153 paperoni detiene una ricchezza superiore al patrimonio di 4,6 miliardi di persone, mentre alla metà più povera della popolazione resta meno dell’1%. Le 22 persone più ricche del mondo hanno una ricchezza che supera quella di tutte le donne dell'Africa. Intanto in Italia il 30% dei giovani occupati guadagna meno di 800 euro al mese e il 13% degli under29 italiani versa in condizione di povertà lavorativa. È l'allarme lanciato oggi da Oxfam alla vigilia del World Economic Forum di Davos

Suor Bridget Tighe, direttrice generale di Caritas Jerusalem, fa il punto della situazione a Gaza e nei Territori Palestinesi. "I palestinesi - dice - stanno perdendo la speranza. Crescono covando rabbia". L'impegno della Caritas per aiutare la popolazione della Striscia e in Cisgiordania. Ma ci sono semi di speranza nascente in altre zone del Medio Oriente: le piazze di Baghdad e di Beirut

“Legambiente – dichiara Sandro Ginestri Presidente di Legambiente Padova - ribadisce la sua contrarietà alla realizzazione del progetto della Nuova Pediatria presentato dall’Azienda ospedaliera di Padova (AoP): infatti è ancora possibile una diversa soluzione, che non comprometta irrimediabilmente l'immagine della città e delle sue mura in corrispondenza dell’area ospedaliera di via Giustiniani.

È scontro tra il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, e la Regione Campania per la conclusione della gestione commissariale delle bonifiche. Il primo sostiene che la Regione avrebbe avuto tutto il tempo per attrezzarsi al rientro nella gestione ordinaria, la Regione dice di aver chiesto, a novembre scorso, a Governo e ministero una proroga del commissariamento senza ottenere risposta. Intanto, in quella terra che una volta era chiamata "felix" è continua emergenza, aggravata anche dai rifiuti in arrivo da Napoli, come denuncia al Sir il parroco di Caivano, in prima linea da anni per la difesa dell'ambiente e della salute

“Approfondire le nuove forme con cui oggi si manifesta l’odio antisemita significa anzitutto prendere coscienza che a più di settant’anni dall’abrogazione delle ‘leggi razziali’, quello dell’avversione etnica verso gli ebrei è tornato ad essere un tema di forte attualità. Un tema estremamente ampio ed articolato, che si nutre anche di una forte campagna di disinformazione su Israele”.