Fatti

Il ricordo più bello, la pace. Nelle chiese padovane il centenario della fine della Grande guerra assume il tono raccolto e sommesso di un ricordo di gioia e dolore. Gioia per la pace, finalmente raggiunta; mestizia per i tanti morti, dall’una e dall’altra parte, per le tante sofferenze, che non finirono certo con lo svolazzo d’una firma.

Questa mattina la firma a Villa Giusti. La Regione s’impegna affinché la storia di cent’anni fa continui a insegnare. Ma «la modalità “prima noi, poi loro” è il contrario di quanto enunciato», ricorda don Albino Bizzotto. Con la delibera di giunta 1.556 è stata approvata all’unanimità la dichiarazione d’impegno per la costruzione di un percorso che conduca a una maggiore giustizia sociale con il lavoro con le associazioni e la collaborazione reciproca.

"Dobbiamo trasformare questo disastro in un’occasione di miglioramento". Il sindaco di Gallio e presidente della Reggenza dei Sette Comuni dell'Altopiano di Asiago parla mentre è ancora impegnato nell'emergenza maltempo. Il presente è il ripristino della rete elettrica, il futuro, che comincia già oggi, sta nella gestione dei boschi abbattuti e nella loro rigenerazione: "Basta abeti, poco sicuri e di scarso valore. Dopo la mancanza di programmazione del passato, dovremo puntare su boschi più sicuri, con piante autoctone e dal maggior valore".

“Il sistema delle banche italiane è solido. Stiamo vigilando perché non sia messo in difficoltà” dalle oscillazioni e dai rischi dei mercati. Intervenendo a Roma alla Giornata del risparmio, il ministro Giovanni Tria si è soffermato sulla situazione finanziaria ed economica del Paese e, seppur indirettamente, ha risposto ad alcune osservazioni svolte dal governatore della Banca d’Italia Visco.

Gli aggiornamenti sul fronte meteo e fiumi di martedì 30 ottobre, per i passaggi delle piene dopo le piogge eccezionali degli ultimi tre giorni. Situazione delicata sull'Adige e sul Piave, con il colmo di piena previsto alle 10 del mattina. Sospiro di sollievo per il Bacchiglione a Vicenza, con una piena minore del previsto, che arriverà a Padova in serata. Niente superponte: a Padova scuole aperte il 31 ottobre.

Grande favorito il candidato di destra Bolsonaro, che difende e appoggia la tolleranza zero di polizia e forze armate nella gestione della sicurezza. Nel solo stato di Rio de Janeiro, la loro azione non ha migliorato la sicurezza, e il numero delle persone uccise, soprattutto nelle favelas, non è mai stato così alto

XIII edizione del Rapporto Italiani nel mondo curato dalla Fondazione Migrantes, dedicato ai giovani italiani all'estero. Tra i temi affrontati: il lavoro e le relazioni tra generazioni, l’associazionismo, le necessità pastorali e burocratiche. Non vengono tralasciati argomenti scottanti come come l’estrema povertà che porta molti italiani a vivere in strada - è il caso di Londra - né la presenza irregolare, detenzione ed espulsione in alcuni territori come l'Australia.