Fatti

Al confine tra Messico e Stati Uniti Sister Norma Pimentel, missionaria di Gesù e direttore della Caritas nella valle di Rio Grande, accoglie i migranti e le loro famiglie. Dal 2014, il Respite Center è divenuto la casa di oltre 150mila persone che hanno potuto trascorrere al sicuro una notte o qualche giorno prima di riprendere il loro viaggio. Suor Norma racconta al Sir la sua esperienza, il suo rapporto con le guardie di confine, il suo invito a Trump e le tante persone - uomini, donne e bambini - che con la loro presenza creano un disordine armonico, pieno di vita e di rispetto

Il numero dei parlamentari si riduce da 630 a 400 deputati e da 315 a 200 senatori elettivi (esclusi i senatori a vita). Hanno votato a favore quasi tutti i gruppi: 553 i sì, 14 i no, 2 le astensioni. Con questo passaggio si completa l'iter parlamentare della riforma che, modificando gli articoli 56,57 e 59 della Costituzione, ha richiesto una doppia approvazione da parte di Camera e Senato

L’atto omicida di ogni uomo elevatosi a demiurgo divino dei propri simili o di quanti considera esclusi da quel mondo che lui ha progettato, non ha alcuna prospettiva realmente generativa. Questo perché nell’esecuzione dei suoi obiettivi, egli elabora e attua una serie di azioni di morte dirette a modellare l’uomo sulla base di princìpi assolutizzati, dove l’umanità viene dapprima spogliata della sua condizione creaturale, delle sue aspirazioni più alte e poi eliminata

Nel pomeriggio di oggi è scattata l'operazione della Turchia contro le forze curde nel nord-est della Siria e contro i terroristi di Daesh. Erdogan l'ha chiamata "Primavera di pace" ma per l'arcivescovo greco-melkita di Aleppo, mons. Jeanbart "é un’altra fonte di guerra di cui avremmo fatto volentieri a meno. Ora si rischia un massacro. I curdi combatteranno fino allo stremo"

Per contrastare il lavoro nero di colf e badanti, il Governo vorrebbe rendere i nuclei familiari sostituti d’imposta. L’effetto, però, sarebbe controproducente. L'opinione di Sergio Pasquinelli, responsabile di ricerca della Scuola Isr per il sociale.

L'assassinio sabato dei quattro homeless a New York ha riaperto la ferita delle migliaia di persone senza una casa che ogni giorno cercano di sopravvivere nella Grande Mela. Sono uomini, donne, bambini finiti in strada dopo uno sfratto, una malattia, un divorzio, una guerra. Tra loro, c'è però chi ce la fa a riuscire a rialzarsi e a diventare un ex-senzatetto, come Dennis, che festeggia persino l'idea di poter avere un freezer tutto suo per metterci i gelati

Presentati da Maurizio Ambrosini i primi dati della ricerca di CSVnet sull’impegno solidale dei cittadini di origine straniera. La maggior parte fa volontariato in modo stabile perché “crede nella causa”; cultura educazione e assistenza sociale gli ambiti d’intervento preferiti

“Il tragico evento che, con esiti drammatici, ha colpito questo pomeriggio due giovani agenti della Questura di Trieste provocandone la morte, lascia la Città sbigottita e indignata. Il vescovo e la Chiesa di Trieste assicurano la loro fervida preghiera al Signore per le vittime che hanno perso la vita mentre stavano svolgendo, con dedizione e generosità, il loro dovere al servizio del bene di tutti; esprimono la più viva vicinanza alle loro famiglie private dei loro affetti più cari e assicurano al Sig. Questore e ai loro colleghi la più sentita solidarietà”.

Parla il presidente della Conferenza episcopale inglese sulla vicenda di Tafida Raqeeb, la bimba di 5 anni che sarà trasferita la prossima settimana dal Royal London Hospital all’Ospedale Gaslini di Genova. Decisione – fa notare il cardinale Nichols – presa dall’Alta Corte Britannica. “Credo – afferma - che le procedure di comunicazione tra ospedale e genitori possano essere migliorate di modo che possano essere più efficaci l’ascolto delle istanze dei genitori e l’individuazione insieme di cosa realmente è il migliore interesse del bambino”