Fatti

Crescere in salute non significa solo stare bene, ma anche conservare il pianeta e garantire alle prossime generazioni di goderne. È l'idea di fondo del concorso “Raccontiamo la salute... per lo sviluppo sostenibile”, un progetto della Regione Veneto di cui è capofila e primo sostenitore l'Ulss 3 Serenissima.

Il recentissimo rapporto dell’Istat sul 2018 ha certificato un ulteriore calo delle nascite (-4% rispetto all’anno prima) e i dati sul primo semestre dell’anno in corso anticipano che il 2019 segnerà l’ennesimo record negativo. Solo una politica capace di ragionare in termini di sistema Paese e di misurare il futuro in anni e non in mesi potrebbe cercare di invertire la tendenza

Si aggrava il bilancio dei morti e feriti dopo il sisma del 26 novembre: le vittime sono oltre 40 e i feriti circa 900. Sul campo, tra i soccorsi anche Shis, ong partner locale dell'ong italiana Avsi. L'impegno di Shis e Avsi è rivolto in particolare ai bambini traumatizzati ospitati nei campi sfollati. La Caritas Albania prosegue i suoi sopralluoghi nei centri colpiti

Sono arrivati stamattina all'aeroporto di Fiumicino 113 profughi siriani dal Libano. Sono entrati grazie al progetto totalmente autofinanziato dalla raccolta fondi di Sant’Egidio e dall’8 per mille delle Chiese valdese e metodiste, con la partecipazione dell'Unione buddista europea. Tra i nuovi arrivi c'erano decine di bambini, famiglie intere, ragazzi con disabilità

Il 23 novembre a Parigi si è svolto un incontro del laicato arabo cristiano. Circa 100 rappresentanti di diversi riti e provenienze hanno dibattuto su come portare avanti l’idea di fratellanza e cittadinanza, quale base su cui individuare la soluzione ai problemi della regione e dei rispettivi Paesi. Ne abbiamo parlato con uno dei promotori, il giornalista e intellettuale libanese, Saad Kiwan

Martedì a Roma, alla Camera dei deputati, Intercear, Fict, Cnca, Ascodip, FederSerd, Sipad, Sidt, San Patrignano, Comunità Incontro, Exodus, Comunità Emmanuel, Associazione Saman hanno presentato congiuntamente le prime linee di revisione della normativa sulle droghe (dpr 309/90) ormai datata e incapace di cogliere tutti i mutamenti in atto. Partendo da questo assunto, per la prima volta tutti gli attori del sistema pubblico e privato hanno deciso di non limitarsi a denunciare carenze e difficoltà del settore, ma di assumere in proprio la responsabilità di una prima ipotesi di revisione riferita esclusivamente al sistema dei servizi

Emcdda (Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze) ed Europol diffondono i dati su produzione e consumi di sostanze illecite. Cannabis, cocaina, eroina, ecstasy contano milioni di dipendenti patologici. Un mercato in espansione, in grado di sfruttare le nuove tecnologie digitali. Tra i danni correlati, una ecatombe annuale di "consumatori", l'arricchimento delle mafie, tratta e corruzione. Le possibili risposte politiche, le azioni di contrasto, la necessaria prevenzione

Gli strascichi dell’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto nei giorni scorsi si fanno ancora sentire. Poco fa, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha emesso un nuovo avviso di criticità, dichiarando l’Allerta Rossa (Stato di Allarme) in relazione all’atteso transito dell’onda di piena del fiume Po fino alle ore 14.00 del 30 novembre prossimo.