Che fine ha fatto la social card? Nel 2018 oltre 556 mila beneficiari

Sembrava scomparsa durante la battaglia politica che ha portato alla fine del Rei e all’introduzione del Reddito di cittadinanza, ma la misura continua ad esistere. In 8 anni raggiunte oltre 4,5 milioni di persone in povertà e erogati 1,6 miliardi

Che fine ha fatto la social card? Nel 2018 oltre 556 mila beneficiari

ROMA - Negli ultimi 8 anni ha raggiunto oltre 4,5 milioni di persone in povertà assoluta e erogato più di 1,6 miliardi di euro, eppure non se ne parla quasi più. Si tratta della Carta acquisti ordinaria, la vecchia “social card” per intenderci. Passata indenne attraverso lo scontro politico che ha visto la fine del Reddito di inclusione (Rei) a favore del Reddito di cittadinanza (Rdc), del “primo tentativo di Stato destinato alla povertà assoluta”, come cita il Rapporto Inps del 2011, oggi non se ne ha quasi più notizia. Eppure, la prima “card” data ai poveri introdotta per la prima volta da Tremonti esiste ancora e non sembra proprio sulla via del tramonto.La carta acquisti, come ha spiegato il ministero dell'Economia e delle Finanze a Redattore Sociale, è viva e vegeta ed è cumulabile con l’attuale Reddito di cittadinanza, sebbene abbia una platea di beneficiari ristretta, requisiti stringenti e preveda un’erogazione risibile rispetto alla media del Rdc, ovvero 40 euro al mese. Tuttavia, la carta è ancora utilizzata e nonostante negli anni siano passate diverse misure e sperimentazioni contro la povertà, dal Sia al Rei, non ha mai smesso di avere beneficiari.  Nell’ultimo rapporto Inps, pubblicato nei giorni scorsi, i dati aggiornati sull’utilizzo della Carta acquisti ordinaria nel 2018. Si tratta di oltre 556 mila beneficiari (con almeno una erogazione durante l’anno) che complessivamente hanno ottenuto erogazioni monetarie per più di 190 milioni di euro. Dati lontani dai miliardi stanziati per il Reddito di cittadinanza, ma quel che stupisce è il trend costante del numero dei beneficiari lungo gli ultimi otto anni. Dopo il picco registrato tra il 2014 e il 2015, quando il numero dei beneficiari ha superato le 600 mila unità, il numero di quanti hanno ricevuto la carta acquisti è rimasto costante negli anni, poco sopra le 500 mila unità.  In lieve calo le risorse erogate, sopratutto negli ultimi tre anni, ma complessivamente, la misura sembra continuare ad erogare risorse a dispetto di quanti pensavano che non sarebbe mai sopravvissuta. È del 2018, infatti, il tentativo di integrare le due misure. I dati dell’ultimo rapporto Inps, però, ci dicono che proprio nel 2018 ci sono ancor più beneficiari del 2011-2013, quando la social card rappresentava l’unico strumento contro la povertà assoluta. Con la possibilità di integrare Rdc e Carta acquisti, quindi anche per il 2019 c'è da aspettarsi numeri in linea con gli anni precedenti.  

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Fonte: Redattore sociale