Urlava «Allāhu akbar» e postava video jihadisti. Estremista islamico allontanato dall'Italia.

Ha 31 anni il tunisino, privo di permesso di soggiorno, che questa mattina è stato allontanamento per pericolosità sociale con accompagnamento alla frontiera nell’ambito di un’azione della Digos della Questura di Padova per il contrasto e la prevenzione del terrorismo jihadista

Urlava «Allāhu akbar» e postava video jihadisti. Estremista islamico allontanato dall'Italia.
L’uomo, entrato in Italia il 27 settembre 2008 in maniera irregolare dal porto di Lampedusa, in questi anni ha mostrato chiari segni di estremismo islamico soprattutto durante la detenzione nel carcere “Due Palazzi” di Padova, minacciando di morte gli agenti della polizia penitenziaria con frasi del tipo: «Prima o poi morirete tutti, entreremo nelle vostre case e vi uccideremo e mangeremo i vostri cadaveri... Allāhu akbar».A carico del tunisino sono stati evidenziati inconfutabili elementi di pericolosità...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.