Idee

L’abbiamo imparato da tempo: le parole sono potentissime. Colpiscono come pietre e possono cambiare la percezione delle cose. Se scrivo “cane” tendiamo a pensare ad un animale docile. Se scrivo “bestia” a qualcosa di grosso, cattivo e pauroso. Se scrivo “Luca Morisi”, la maggior parte scapperà a gambe levate. Per alcuni con le sue strategie social (era lui a curare la comunicazione di Salvini e della Lega) è colpevole di avere inquinato il dibattito politico del Paese, per altri un ragazzo che ha sbagliato ma non più di altri. Questo però non è né un articolo politico né una riflessione giudiziaria.

Che cosa significa se a Milano meno di un elettore su due si presenta al voto? Come si spiega che nel nostro Veneto, dove non si votava in nessun capoluogo, l’affluenza è stata più alta che altrove? Il primo turno delle Amministrative d’autunno ci consegna il dato più basso della storia in termini di affluenza e la cosa ha fatto scalpore al punto che c’è stato chi, negli interventi in radio o nelle lettere ai giornali, ha dichiarato inaccettabile che la minoranza decida per tutti.

«La verità spiazza, toglie ogni riferimento, lascia soli, disorienta, ma dirige. Sembra un controsenso ma non lo è: disfa certo, ma contiene dentro sé tante cose e quindi dirige». In Quando il bianco. Tracce e frammenti. Sguardi e silenzi in ogni tempo di vita (collana Ethos Job di Edizioni Proget, 116 pagine) Elena Licci Tidei racconta, con spazio e tempo, con cura e rispetto, la storia di tante donne, uomini e bambini che si sono misurati con il respiro della sofferenza e con il mistero del morire. 

L’intervista. Mina Welby, moglie di Piergiorgio e co-presidente dell’associazione Luca Coscioni, guarda positivamente al referendum e dice: «Il rispetto verso la vita degli altri dà libertà». Lo sguardo su referendum e discussione al Parlamento. E una proposta: la libertà individuale deve diventare tema di educazione sin da quando si è piccoli. «Sui temi vitali delle libertà individuali dovremmo tutti interrogarci nel nostro pensare e agire»

Il 10 ottobre si celebra nel mondo la Giornata per la salute mentale che quest’anno vuole porre l’accento sulle disuguaglianze nella cura. In Italia, a causa della pandemia, si stima un aumento del 30 per cento dei disturbi. Garantire il diritto: servono più risorse per ampliare i servizi di prevenzione e assistenza, soprattutto con l’assunzione di più professionisti nei centri di salute mentale nei territori: medici, psicologi, terapisti, infermieri...

Valeria Barbi, politologa e naturalista, è l’ambasciatrice del Patto europeo per il clima in Italia e si occupa di fare formazione e divulgazione nell’ambito dei cambiamenti climatici e della biodiversità. “Oggi nei media si parla molto di più di crisi climatica, e se ne parla meglio. Quello che manca a volte è la volontà di ascoltare davvero la scienza, invece che il personaggio famoso di turno”

Affermazione del centro-sinistra nei centri principali, successo del centro-destra alle regionali in Calabria, elezione di due deputati Pd nelle suppletive di Roma e Siena. Per avere un quadro completo bisognerà comunque attendere l'esito dei ballottaggi, in programma il 17 e il 18 ottobre

Forse è giunto il momento di cercare come Francesco di Assisi un senso da dare alla propria vita, di alimentare la fede, di cogliere la gratuità dell’umanità ricevuta, di sentirsi custodi di ogni fratello e sorella, di percepirsi connessi e in relazione con tutto l’universo, avvolto dall’amore infinito e fedele di Dio? Mai come oggi c’è bisogno di testimoniare, come Francesco, l’amore alla vita!

Siamo davvero liberi di scegliere? La possibilità incondizionata di scegliere è più importante anche della posta in gioco nella nostra scelta? Sono domande che ci siamo posti spesso in redazione di fronte alle raccolte firme per i referendum su eutanasia e legalizzazione della cannabis. In questi giorni poi la notizia di altre due consultazioni popolari, stavolta compiute: San Marino dice sì all’aborto, la Svizzera al matrimonio per gli omosessuali. Un primo risultato del nostro confronto è il servizio che potete leggere alle pagine 4-5 della nostra Difesa cartacea con le riflessioni di don Matteo Pasinato ed Enrico Furlan.