Idee

Il 52° Rapporto del Censis, recentemente pubblicato, evidenzia il passaggio da un’economia di sistemi a un ecosistema di attori individuali.

Quel che serve oggi è “una responsabilità politica che non abbia paura della complessità” e che quindi “sappia riconoscere le diversità”. Perché – e qui il Rapporto cita Gianni Rodari – “la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra”

Ci riferiamo a Lei che ben comprende il nostro stato lancinante e rischioso, perché toccata da vicino da sofferenze a dir poco considerevoli e può accompagnarci nel cammino. Di più, guardare la nostra macchia dolente se, d’un canto fa crescere in consapevolezza, dall’altro rischia di far precipitare in un gorgo buio. Guardare alla sua Bellezza invece suscita desideri luminosi che possano contagiare ed educare ogni essere umano al rispetto, alla condivisione del cammino senza prevaricazione, allo sguardo gettato sulla donna senza che nulla intorbidi il rapporto. Bellezza luminosa: genera bellezza luminosa a tutti donata

Il 23 dicembre 1978 nasceva il Sistema sanitario nazionale e si realizzava concretamente uno degli assunti fondamentali della Costituzione. Quarant'anni dopo, nonostante i problemi, rimane un'eccellenza. Ma fino a quando? La sua nascita è legata a due veneti: Tina Anselmi e Fulvio Palopoli. La nostra riforma era assunta a modello degli altri Paesi, europei e non.

Entrare nel merito del dibattito è ormai quasi impossibile. Chi non vuole la Tav inserisce questa opzione all’interno di un modello articolato di "sviluppo sostenibile" che guarda a un futuro di lungo periodo; mentre i favorevoli al treno veloce guardano ad un "presente" in cui il rischio che il Piemonte rimanga tagliato fuori dalle grandi vie di comunicazione europee è molto concreto – invece che da Lione e Torino il treno potrebbe passare da Marsiglia e Genova oppure, a Nord, da Lione, Ginevra e Losanna…

I rapporti tra l'attuale governo e i comuni italiani sono stati sin dall'inizio molto problematici. Certo, il fatto che la legge di bilancio abbia revocato il blocco degli aumenti delle addizionali Irpef e dell'Imu sulle seconde case, è stato accolto da migliaia di sindaci con largo favore: sono oltre 6.500 i comuni al di sotto del tetto massimo di queste imposte e con il nuovo anno potrebbero far scattare i ritocchi all'insù.

Nasce da questo bisogno il convegno in svolgimento al Policlinico “Gemelli” di Roma, giovedì 6 dicembre: “Curare con il cuore”. Espressione altamente evocativa di una relazione di cura di prossimità e immedesimazione con il malato e il suo male. Relazione di empatia, che penetra nel pathos, nel sentire e soffrire del malato; di compassione, che lo prende con sé, ne con-divide la sofferenza; e di consolazione, che porta e dona al malato il solatium, il sollievo cioè e il conforto della medicina

Quando un Paese entra in recessione, soprattutto se la crisi è prolungata, l'occupazione e l'utilizzo degli impianti tende a ridursi, gli investimenti aspettano periodi migliori e anche i prestatori di denaro, alle imprese e allo Stato, preferiscono agire con la massima prudenza. Cambiano anche le modalità di impiego dei lavoratori e l'esperienza di questi anni ha insegnato che al lavoro a tempo determinato (perso o neppure raggiunto) si sostituiscono attività di microimprenditorialità, lavori e lavoretti. Se l'economia si rattrappisce si riducono o diventano più irregolari le entrate fiscali

L’Alleanza contro la povertà lancia un appello alle forze di governo. In un documento presentato oggi sono contenuti dubbi e osservazioni sul Reddito di cittadinanza (Rdc), partendo dalle informazioni ad oggi disponibili. L’Alleanza considera il significativo stanziamento previsto per il Rdc un’opportunità da non sprecare. Un intervento destinato all’intera popolazione in povertà assoluta è atteso da decenni: questo risultato sembra oggi a portata di mano. Ma la consapevolezza è che se il Rdc fosse costruito nel modo sbagliato se ne pagherebbero le conseguenze per generazioni. Non bisogna vanificare gli sforzi effettuati per l’introduzione del Reddito d'inclusione, ripartendo da capo con una misura che cancella la precedente e porterebbe al caos a livello locale, dove sono partiti diversi progetti

Il presepe è una tradizione, sì; ma nel senso pieno del termine, che è quello di aiutarci a tramandare una verità che nel logorio quotidiano rischiamo di non cogliere più nella sua dirompente bellezza. Di fronte al presepe si sosta in preghiera. E poi si riparte, per dire che sì, Dio non è un’idea da contemplare, che si è realmente incarnato e noi vogliamo esserne testimoni. Il resto, da qualsiasi parte vengano, sono solo polemiche inutili.

"Oggi purtroppo la politica è impotente. Se non abbiamo voglia di cambiare non saranno loro che cambieranno. Tocca a noi decidere". Parola di Yann Arthus-Bertrand, fotografo e ambientalista francese, che ha curato le fotografie dell'edizione illustrata della "Laudato si'" (Rizzoli-Lev) da domani in libreria. All’indomani del G20, che ha segnato un’ulteriore frattura sui temi ambientali, Bertrand racchiude in un’istantanea il momento presente: "I politici cercano di arrangiarsi con quello che hanno, ovvero con l’egoismo delle nazioni. Nessun Paese al mondo vuol rimettere in discussione il petrolio, l’impiego, la crescita, religioni dalle quali non ci si può più separare". Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per un’intervista esclusiva, in occasione dell’uscita del volume.

Eugenetica. La notizia che in Cina sarebbero nate due gemelline con il dna modificato rappresenta un vero salto nel buio. Ma il discrimine va posto tra scopi terapeutici della scienza e tentazioni eugenetiche

L’azionariato di Unicredit, oggi come oggi, è sempre meno italiano. E oltralpe c’è una stabilità economica e soprattutto monetaria che qui da noi appare ogni giorno più lontana.