Idee

Il sociale diventa uno dei sei pilastri per rilanciare il nostro Paese nel dopo pandemia, ma le indicazioni fornite dalla task force guidata da Vittorio Colao non convincono. Tra lacune, idee interessanti e alcune poco originali, c’è il rischio che venga dimenticato presto. Il commento di Chiara Saraceno, Gianfranco Marocchi e Sergio Pasquinelli

Agire in modo conservativo, attivando energie per la sola manutenzione o per affrontare l’emergenza, non è vera leadership. Tre parole chiave. Generatività: saper includere, condividere la visione di futuro. Interconnessione: no a un'interpretazione dualistica del mondo. Complessità: non esistono soluzioni preconfezionate a problemi semplici. Mantenere alto il livello della prospettiva è un’arte che va coltivata. Non si improvvisa

L’esercizio di questa settimana è sul tempo: scrivi per punti e orari incolonnati come era la tua giornata nel tempo della quarantena, e poi scrivi accanto un’altra colonna, con i punti e gli orari della tua giornata ora, nella ripresa. Osserva quanto tempo dedicavi nella quarantena alla cura di te, all’arte, agli altri, a Dio; poi osserva quanto tempo stai dedicando a queste cose ora, e considera in che modo potresti mantenere ora quanto di buono hai vissuto allora. Inoltre, se lavori e hai avuto modo di continuare a farlo in smart working, scrivi una relazione sui vantaggi e gli svantaggi che hai rilevato con questa possibilità, e condividila con più persone possibili – soprattutto con i tuoi capi

La chiave di lettura di questa fase è la prospettiva di una stagione di investimenti che non ha precedenti nella storia recente del Paese.

Il direttore generale nel corso della video conferenza di presentazione del rapporto annuale 2019 -2020 dell'ong. "Sfruttata per imporre politiche ancora più repressive. Ha fatto anche esplodere il problema delle disuguaglianze"