Non c’è solo la scienza. In tempo di angoscia mantenere l’apertura sul mistero rimanda alla vita dopo la Risurrezione

«La speranza è sempre andare oltre, è sempre rubricata in ciò che oggi ci appare impossibile, senza forma. Perché la speranza è ciò che da respiro alla libertà». Così Johnny Dotti su Vita.it, in una meditazione su cosa significa sperare oggi scritta per la Pasqua. Il silenzio e l’immobilità di allora può tornare a Natale.

Non c’è solo la scienza. In tempo di angoscia mantenere l’apertura sul mistero rimanda alla vita dopo la Risurrezione
I progressi della scienza, di cui siamo contenti, non potranno mai esaurire la dimensione del Mistero in cui siamo immersi. È bene ricordarlo in questi tempi di angoscia.Si dice continuamente «speriamo...», ma si tratta di vedere cosa si intende per speranza. Mentre l’ottimismo si illude di orientare il futuro lungo il sentiero delle aspirazioni, la speranza sa riconoscere la dimensione del mistero, che dischiude dinanzi a noi un futuro non mai prevedibile né programmabile. Scriveva Dietrich Bonhoeffer, durante la sua...