L'editoriale del mese

In Italia e in molte parti del mondo a settembre c’è una campanella che suona. Segna l’inizio della scuola. Nell’altro emisfero suonerà ugualmente, ma per sancire l’inizio delle vacanze.
C’è sempre una campana che suona, grande o piccola. Ha il compito di avvisare, segnalare, invitare. Ci sono familiari il suono delle campane del paese, lo scampanellio dell’ultimo giro di pista, i rintocchi della torre civica. Oggi altri suoni acustici scandiscono il tempo, ma permane il bisogno del richiamo e dell’avviso.

L'articolo del mese

L’inizio dell’anno scolastico rappresenta una valida occasione per riflettere sul presente e sul futuro dei nostri ragazzi e su quello della società, di cui la scuola è struttura portante.