In agenda

Continua fino al 24 maggio la rassegna di concerti del Centro organistico padovano nel santuario della Madonna Pellegrina a Padova. Venerdì 10 alle 20.45 si esibisce il trio di Victor Vecchioni (oboe), Marina Burri (voce) e Ivan Furlanis (organo) accompagnati dagli archi. L’appuntamento successivo sarà venerdì 17, sempre alle 20.45, con all’organo Marco Cadario, musicista di fama internazionale.

Fine settimana ricco di occasioni per stare all'aria aperta tra letture e bicicletta sui colli o per gustarsi uno spettacolo di teatro antico in piazza Maggiore a Este. E per gli appassionati di ballo e musica argentini debutta il Padova tango festival venerdì 10 maggio alle 21 a palazzo della Ragione.

8 incontri, la maggioranza con esperti internazionali, per l’edizione 2019 di Segnavie, il prestigioso “incubatore di idee e suggestioni” ideato e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.
Gli 8 incontri di questa nona edizione della Rassegna prenderanno il via l’11 maggio, per concludersi il 19 gennaio 2020.

Mercoledì 8 maggio, alle 19 al Centro universitario di via Zabarella, si terrà il secondo “Aperitivo dell’altro mondo” organizzato dal Centro missionario diocesano, con i Comboniani e il Cuamm. Saranno i giovani di “Viaggiare per condividere” a raccontare la loro esperienza tra il Mozambico e il campo di lavoro in Puglia “Io ci sto”, realizzato assieme a un gruppo di migranti.

Appuntamento, giovedì 2 maggio, alle ore 18.30, al Centro Antonianum di Prato della Valle 56 a Padova, con gli incontri del Gruppo di conoscenza e formazione sui Nuovi movimenti religiosi, promossi e organizzati dall’Ufficio diocesano di Pastorale dell’Ecumenismo e del Dialogo interreligioso, in collaborazione con i padri Gesuiti, la Cappella universitaria San Massimo e la Fondazione Lanza. Filo conduttore dell’itinerario 2018-2019 è il tema Le Religioni oltre le Religioni.
Il filosofo ed educatore Vincenzo Salerno affronterà il tema: L’ospite permanente: il narcisismo.

Dall'8 all’11 maggio il cinema Esperia di Padova ospita la quinta edizione del MicroFestival, la piccola rassegna del Cinema Veneto a Km zero. Piccole produzioni legate al territorio veneto. Quattro serate, tre film in concorso e una serata di premiazione con la visione di un altro lungometraggio fuori concorso: questo il programma della manifestazione. Oltre alla particolarità dei film, il MicroFestival ha anche un'altra caratteristica: la giuria è composta esclusivamente dagli spettatori che, al termine delle tre serate, esprimono il proprio voto.

Il Festival biblico entrerà nel vivo dal 10 al 12 maggio, ma già in questi giorni gli appuntamenti non mancano. Domenica 5 alle 21 alla Basilica del Santo, si tiene il concerto "Suoni per la città" con l'orchestra di fiati della Nova Symphonia Patavina. Mercoledì 8 alle 18.30 al Centro universitario di via Zabarella l'Aperi-Agorà con la testimonianza dei giovani del Centro missionario.

Mercoledì 1 maggio, dalle 8.30 alle 11.30 e dalle 15.30 alle 17, nel parlatorio del Monastero San Bonaventura di via Cavalletto 15, Padova, le Sorelle Clarisse allestiranno un piccolo mercatino con i loro prodotti. "Saremo grate a quanti potranno rendersi segno della Provvidenza del Padre per le nostre necessità e ricambieremo con la preghiera la generosità dei benefattori".

Per il ciclo "Abitare la carne e parlare con Dio: una lettura del libro dei salmi", sabato 27 aprile alle 15.30 al collegio Marianum di Padova si terrà il convegno a due voci con protagonisti il monaco benedettino e storico Giorgio Bonaccordo ("Dal Dio misterioso al Dio invadente?") e il sociologo vicentino Alessandro Castegnaro ("Dalle formule alle persone: cosa resta della preghiera?")