In agenda

La disabilità non è solo una condizione psicofisiche della persona, ma è anche la conseguenza dell'interazione con un ambiente spesso ostile: per questo è fondamentale l'impegno ad abbattere le barriere, di qualsiasi natura, che sottraggono alle persone con disabilità il diritto all'inclusione sociale. Per riflettere su come con la legge 112 del 2016 (detta del 'dopo di noi') le famiglie possono garantire anche il “durante noi” a chi vive la disabilità, Fondazione F3, Rete Ccs, Uneba Veneto, Fondazione opera immacolata concezione Onlus e Il trust in Italia organizzano sabato 1 dicembre dalle 9 alle 13 a Padova presso l'auditorium del Civitas Vitae Angelo Ferro (via Toblino 53) il convegno: “Proteggere il presente per programmare il futuro”.

La parrocchia di Veggiano e la Pro Loco locale hanno organizzato una festa con tanto di stand gastronomico riscaldato in occasione della festa del patrono. Insieme ai piatti tipici, anche momenti di preghiera e riflessione.

Partirà il 5 dicembre una nuova iniziativa firmata Fap: il laboratorio “Quante belle storie” rivolto agli over 50 interessati a cimentarsi in un percorso di lettura espressiva finalizzato all’acquisizione di tecniche e accorgimenti per rendere piacevole sia la lettura ad alta voce che la ricezione di ciò che viene narrato.

Il fotoreporter, unico italiano negli ultimi 20 anni ad aver vinto il primo premio assoluto al World Press Photo, a Padova per un evento di anticipazione dell'International Month of Photojournalism, primo Festival in Italia interamente dedicato al mondo del Fotogiornalismo.

Inizia martedì 13 novembre il percorso 2018-2019 di riscoperta della Bibbia dal titolo Facciamo una tenda: verso la pienezza, organizzato e promosso dalla commissione giovani di Azione cattolica e dalla Fuci. Il percorso, dedicato a giovani dai 18 ai 35 anni, ferma l’attenzione su un libro della Bibbia: quest’anno sarà l’Apocalisse.

Martedì 13 novembre (dalle 16 alle 18), in occasione della giornata mondiale della gentilezza, nel piazzale della parrocchia di Mortise ci sarà una "merenda gentile" dove ognuno può portare qualcosa da condividere con l'altro. È solo uno dei tanti eventi organizzati dagli studenti del primo anno di magistrale di Psicologia di comunità che, seguendo le linee guida del concetto di "città gentile" del docente Massimo Santinello, in giro per Padova promuovono gesti cortesi e volenterosi. Buone pratiche altruiste prestando attenzione a ciò che ci circonda.

La nuova stagione, appena debuttata con Generare Dio con Massimo Cacciari e l'Opv, e curata dal Teatro stabile del Veneto ha in serbo 70 titoli tra Padova e Venezia (al Goldoni). Dal 14 al 18 un'altra produzione originale con Elio e l'Orchestra di Padova e del Veneto.

L’occasione del 4 novembre, nel centenario dell’ultimo anno della Grande Guerra, richiama tutti noi ad una festevole celebrazione e nello stesso tempo ad una riflessione sugli avvenimenti che tanto segnarono la storia del nostro paese. Questo ricordo della guerra intende essere in realtà e in definitiva un appello per la pace, se è vero che quei morti ci hanno insegnato qualcosa.