Distribuzione alimentare a domicilio e ascolto telefonico: la solidarietà della Caritas vicariale dell'Arcella

Coordinata dalla Caritas vicariale, la distribuzione mensile delle borse dei viveri prosegue “rimodellata” come le altre attività nonostante l'emergenza Covid-19: dalla seconda settimana di marzo, tramite servizio a domicilio, sono state consegnate circa 500 borse spesa a 350 famiglie arcellane. In parallelo non si sono interrotti i servizi forniti dai centri di ascolto che in questo periodo sono fisicamente chiusi, ma attivi telefonicamente

Distribuzione alimentare a domicilio e ascolto telefonico: la solidarietà della Caritas vicariale dell'Arcella

Differenti tipologie di pasta, zucchero, farina, tonno o legumi in scatola, ma anche dolci, sughi. E poi, per i figli più piccoli, pannolini e kit di prima necessità. Non tutte le attività caritative sono sospese in questo momento delicato di emergenza e gli scaffali pieni delle dispense alimentari, destinate alle famiglie in difficoltà, all’interno delle parrocchie del quartiere Arcella dimostrano come le trame della solidarietà e collaborazione si siano fatte ancora più strette.

Coordinata dalla Caritas vicariale, la distribuzione mensile delle borse dei viveri prosegue "rimodellata" così come le altre attività: «La Caritas vicariale dell’Arcella è attiva da diversi anni per supportare persone e nuclei familiari indigenti che a maggior ragione in questi frangenti sono ancor più vulnerabili e in difficoltà – spiega il coordinatore Stefano Talamini – A causa del Covid-19 stiamo vivendo una situazione nella quale emergono le fragilità di tutti noi e che ci pongono tutti sulla stessa barca. Ma è proprio per questo che le nostre attenzioni e i nostri aiuti devono rivolgersi a chi soffre maggiormente, a chi è più colpito da questa emergenza: dobbiamo essere ancora più vicini, più solidali».

caritas-alimenti-2

Dalla seconda settimana di marzo, tramite servizio a domicilio, sono state consegnate circa 500 borse spesa a 350 famiglie arcellane. Spese personalizzate e diversificate in base al numero di familiari o se presenti più bambini che adulti. Aiuti che vengono dal banco alimentare, da donazioni private, dalla Rete solida delle Acli e dal supporto del centro Aiuto alla vita. Un rete creata appositamente da operatori e volontari che si occupano della distribuzione per far rimanere a casa e in sicurezza i cittadini più anziani e più a rischio, ma anche per gestire senza "assembramenti" l’ordinaria consegna mensile nei centri parrocchiali.

Ognuno, come può, si rimbocca le maniche per un servizio che sia anche di compagnia e contatto umano: un saluto, un sorriso per chi vive da solo. Come Linda, una negoziante momentaneamente ferma e senza esperienze di volontariato pregresse, che per sentirsi utile ha scelto di dedicare il suo tempo per questa iniziativa dedicando qualche ore del pomeriggio per portare un carrello pieno di buste dalla chiesa di San Bellino alle abitazioni limitrofe.

caritas-alimenti-3

In parallelo non si sono interrotti i servizi forniti dai centri di ascolto (è possibile chiamare le singole parrocchie per avere il contatto telefonico) che in questo periodo sono fisicamente chiusi, ma attivi telefonicamente: «Il contatto iniziale telefonico con l’interlocutore è "ciao come stai" – continua Stefano Talamini – l’approccio ideale per ricreare quel clima di ascolto necessario per ristabilire la vicinanza persa in quest’ultimo periodo. Serve aprirsi, serve confidarsi anche per poterci attivare concretamente e nella forma più corretta se serve un aiuto o un supporto. Inoltre per dare un contributo ai servizi sociali, abbiamo creato un nostro servizio accentrato che reindirizza le nuove segnalazioni ai nostri centri di ascolto per interventi mirati assieme agli assistenti sociali del territorio».

Per Stefano questa è un’opportunità da cogliere per costruire il futuro: in un contesto che ci ha chiamato a riflettere su come reimpostare le nostre scelte alla luce di un differente stile di vita, può essere l’occasione per pensare alle azioni rivolte al prossimo.

caritas-alimenti-4
Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: caritas vicariale (1), borse alimentari (1), distribuzione (1), caritas (212), arcella (160), coronavirus (152), solidarietà (39)