Mosaico

In provincia di Torino, dal 16 luglio al 20 agosto sei spettacoli a impatto zero, alimentati con l’energia elettrica prodotta dagli spettatori in sella a 15 biciclette. Daniele Ronco (direttore artistico): “Coinvolgere le persone significa recuperare il senso di comunità e di partecipazione”

Dai dati del rapporto della Fondazione Ambrosianeum una città in cui ci sono sempre più anziani e in cui le famiglie unipersonali sono il 52,4%. Mentre nel lavoro le donne sono penalizzate

Durante l'emergenza Covid-19 ha distribuito a Milano pacchi alimentari e pasti a centinai di famiglie. Ma ora deve lasciare la sede di via Edolo occupata nel 2018. In una lettera aperta la rivendicazione dell'importante ruolo svolto finora: “Siamo sicure che sgomberare un magazzino alimentare ad agosto del 2020 sia la priorità?”

Sabato 11 luglio 2020 la Comunità di Capodarco di Fermo ha perso il suo “gigante buono”. Dopo una “rapida e crudele” malattia, scompare Francesco M. Cucchi. Figura storica, ha rivestito diversi ruoli: da responsabile del Centro Santa Elisabetta per persone con disabilità psico-fisica a coordinatore di servizi e referente per i tirocini. I funerali questo pomeriggio in Comunità

La Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili (Cild) pubblica un rapporto nel quale fa il punto su quanto avvenuto nei luoghi di transito o di privazione della libertà dei migranti. Nel documento viene analizzata la situazione verificatasi da febbraio a fine giugno nei Centri di permanenza per il rimpatrio, negli hotspot e nelle navi-quarantena

Sergio Grossi, ricercatore in Scienze pedagogiche, è tornato da Curitiba il 4 luglio prima che l’Italia chiudesse le frontiere. Racconta il disastro nel sistema sanitario brasiliano e la mancanza di controlli durante il viaggio: “In aereo niente distanze di sicurezza e a Bologna non mi hanno neanche chiesto l’indirizzo di domicilio per controllare che stia in quarantena obbligatoria”

Da dove nasce il titolo del Rapporto sulla città 2020, “la salute, il pane e le rose”? Il titolo evoca, “rimaneggiandole, le parole tradizionalmente attribuite all’attivista americana Rose Schneiderman in funzione di sostegno al voto alle donne” (ottenuto nel 1917 nello Stato di New York, in Italia fu necessario aspettare il ‘45). 

Intervenendo dal suo osservatorio di direttore della Cia di Padova sul fenomeno della crisi attraversata dal settore cunicolo padovano, durante l'emergenza sanitaria e il blocco relativo delle molte attività di servizi e ristorazione, non ultimi gli stessi agriturismi, Maurizio Antonini tiene a sottolineare che :“ Il fatto che Cun (Commissioni uniche nazionali) fissi prezzi bassi per le carni di coniglio, non significa che il consumatore finale troverà nei supermercati questo prodotto ad un prezzo più conveniente e quindi ribassato.

Se il settore della produzione biologica sta attraversando un momento positivo grazie alla consapevolezza e all'esigenza di salubrità del pubblico dei consumatori, accentuatasi in tempo di emergenza corona virus, il comparto dell'allevamento di conigli ha sfiorato livelli di crisi più che preoccupanti. 

L’emergenza sanitaria determinata dal Covid19 ha prodotto un effetto moltiplicatore sulla produzione della filiera dell’agricoltura biologica. Secondo uno specifico studio effettuato da Cia Padova, un vero e proprio boom per merito anche di una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini-consumatori relativamente alla salubrità dei prodotti portati in tavola. Tanto che come eivdenzia lo studio le vendite ad oggi registrano almeno un più + 5 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso nelle 167 imprese totalmente bio della provincia.