Presepe San Pio X. Invito a meditare sulla nostra vita

Nella chiesa di San Pio X a Padova l'esposizione del presepe ambientato in una zona montana veneta visitabile dalla notte di Natale al 2 febbraio. 

Presepe San Pio X. Invito a meditare sulla nostra vita

È dal 2005 che Marco Stefanello assieme all’amico Tommaso Stefani realizzano il presepe presso la parrocchia di San Pio X a Padova. Anche quest’anno, come da tradizione, la rappresentazione è completamente rinnovata: le ambientazioni vengono fatte usando materiali come il polistirene, il gesso, vari tipi di stucchi e il legno. Per la colorazione i due appassionati fanno uso di tempere e colori acrilici, oltre a terre legate con la colla di coniglio. Poi non possono mancare le statue, realizzate in terracotta dall’artista Mauro Marcato di Pieve di Curtarolo.

«Il nostro è un presepio artistico – afferma Marco Stefanello – che viene ambientato in una zona montana veneta dei primi anni del secolo scorso. Ciò rappresenta per noi un attaccamento a quelle che sono le nostre radici, all’ambiente rurale di un tempo fatto di pastorizia e agricoltura. In questo contesto si inserisce la nascita di Gesù, venuto al mondo nella povertà. Realizziamo questo manufatto nella consapevolezza che può essere un mezzo che sollecita ognuno di noi a fermarsi per meditare sul senso della vita e su dove stiamo andando».

Il presepio, collocato all’interno della chiesa parrocchiale, potrà essere visitabile dalla notte di Natale fino al 2 febbraio, dalle 7.30 alle 12 e dalle 16 alle 19.30, esclusi i momenti in cui si tengono le funzioni liturgiche. Per le visite di gruppo contattare Tommaso Stefani (347-6502026).

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)