La Difesa del 13 settembre 2015

La storia di copertina di questa settimana racconta di una chiamata e di una risposta. La chiamata, accorata, è quella di papa Francesco, che domenica scorsa, dopo i molti appelli all'accoglienza, ha invitato esplicitamente parrocchie e istituti ecclesiali ad accogliere i migranti. La risposta è quella dei vicari foranei della diocesi di Padova che nei giorni scorsi si sono incontrati e hanno deciso di mobilitarsi in favore di questi «fratelli» che attraversano il mare e i Balcani per fuggire la guerra e trovare un futuro migliore. A pagina 3 pubblichiamo il documento condiviso rivolto alle parrocchie padovane perché si aprano ai migranti.

La Difesa del 13 settembre 2015

«Processo breve» davanti al vescovo. Cambiano le regole per dichiarare nulli matrimoni

Gli esperti non vogliono sentir parlare di rivoluzione. Di certo però quelle introdotte da papa Francesco con il motu proprio reso noto martedì 8 settembre sono novità significative nel processo di dichiarazione di nullità del matrimonio. Il cambiamento più rilevante è l'istituzione del «processo breve», attivabile con la volontà dei due coniugi e in presenta di evidenti motivi di nullità, che potrebbe durare anche soli 45 giorni ed è condotto direttamente dal vescovo diocesano. Nella Difesa di questa settimana vi spieghiamo che cosa cambia e sentiamo il parere del vicario giudiziale del Tribunale ecclesiastico del Triveneto, mons. Adolfo Zambon.  

Sanità veneta. Tutti i dubbi dei sindaci sulla rivoluzione delle Ulss

È partita ufficialmente la corsa per riformare radicalmente la sanità del Veneto. Il presidente Zaia si dice convinto: il 1° gennaio 2016 la nostra regione avrà solo sette Ulss (una per provincia) e un'"Azienda zero" a programmare i servizi, gestire gli acquisti e fornire la formazione agli operatori. Ma i sindaci presidenti delle conferenze delle aziende sanitarie attuali, arrivati a Venezia per essere auditi dalla quinta commissione del consiglio regionale martedì scorso non sembrano affatto convinti. Vi raccontiamo quali sono i punti di maggior perplessità secondo i sindaci.

Missione: creare ponti. Così Paolo Bizzeti, gesuita "padovano" nominato vicario apostolico per l'Anatolia

In un'ampia intervista rilasciata al settimanale diocesano, il gesuita Paolo Bizzeti, padovano d'adozione e direttore del centro giovanile Antonianum di Prato della valle racconta le attese, le sensazioni e le prime decisioni alla vigilia di partire per la Turchia dove ricoprirà il ruolo di vicario apostolico per l'Anatolia, che fu di mons. Padovese. 

Leonida Rosino. Cento anni fa nasceva il "cacciatore" di supernove

L'università di Padova celebra l'astronomo che la rese nel mondo un centro nevralgico per quanto riguarda l'astrofisica. Il convegno di venerdì 18 settembre, nel centenario dalla nascita di Rosino, rende omaggio a una carriera iniziata nel 1956 che ha fatto della ricerca sulle supernove la porta d'ingresso per lo studio della struttura dell'universo.

Parole chiave: 13 settembre (1), Difesa (40), prossimo numero (40)