La Difesa del 19 aprile 2015

La copertina del numero di questa settimana si riferisce alla nota (pubblicata in forma integrale nella Difesa) che i vescovi del Triveneto hanno divulgato proprio in questi giorni sul mondo del lavoro. Si tratta di un appello forte a non abbandonare il sistema radicato di valori che nelle nostre terre da sempre fa da sfondo alla grande dinamica dell'occupazione. «Papa Francesco – scrivono i vescovi – ha detto un "no" chiaro all'"idolatria del denaro". Dobbiamo ricordare tutti che l'etica è fondamentale e si traduce in comportamenti molto concreti».

La Difesa del 19 aprile 2015

Gli altri principali argomenti in sommario:

Che fine ha fatto la locomotiva economica veneta?
Con uno sguardo alle prossime elezioni regionali di fine maggio, compiamo un viaggio attraverso i distretti produttivi e l'industria del turismo venete. L'impressione da un lato è quella di una regione ferma, che non riesce, almeno a livello istituzionale a tracciare una visione di futuro; dall'altro lato, i distretti produttivi sono tornati a crescere e stanno tornando ai livelli pre-crisi. Il turismo, che oggi dipende dalle presenze straniere, rivendica intanto la sua centralità nel sistema economico regionale. 

Grandi opere. La scure del governo sulle aspettative dei veneti 
L'allegato numero tre del Documento di economia e finanza riporta le 25 grandi opere italiane davvero prioritarie secondo il governo Renzi. Una fortissima riduzione dettata dalla scarsità di risorse che taglia in Veneto la Valdastico nord, la Valsugana, la Mestre-Orte e la Nogara-Mare. Si salvano solo la Pedemontana veneta e la terza corsia della Venezia-Trieste e poi l'alta velocità ferroviaria. Il Mose rappresenta un capitolo a sé.

Le Dimesse in Kenya da 50 anni: una feconda risposta alla diocesi
Era il 1965 quando la madre generale Raffaella Viero accoglieva l'invito del vescovo di Padova, mons. Girolamo Bortignon ad affiancare nella nuova missione del Kenya i preti fidei donum. Allora partirono in tre, oggi le suore nel paese sono 80, operano in scuole, centri di assistenza, case di spiritualità e parrocchie. Martedì 21, una messa presieduta da mons. Luigi Pajaro celebra l'anniversario.

Per l'Arcella un nuovo patronato. La vocazione: fare rete all'interno del quartiere
Il popoloso quartiere a nord del centro di Padova da sabato 18 e domenica 19, giorni dell'inaugurazione, ha un nuovo centro parrocchiale. Un edificio ampio e moderno che mette al centro la Parola e la preghiera anche strutturalmente grazie alla posizione privilegiata della cappella, ma che si pone come fulcro delle relazioni per tutto il territorio

Un martirio ancora vivo
Cento anni fa si scatenava il Metz Yeghérn, il Grande Male, il primo «grande genocidio» del 20° secolo come lo ha definito papa Francesco: il massacro di almeno un milione e 300 mila armeni da parte dei turchi. Una tragedia che si può ripetere se non si tiene viva la memoria. Il 4 maggio la Facoltà teologica del Triveneto organizza un incontro sul rapporto tra islam e armeni in prospettiva storica e attuale.

Puoi trovare la Difesa del popolo in edicola, in parrocchia o scegliere l'abbonamento digitale tramite il nostro e-shop a un prezzo ancor più conveniente!

Seguici anche su Facebook.