La Difesa del 20 dicembre 2015

Sempre più nel cuore del giubileo. Domenica scorsa il vescovo Claudio ha aperto la prima delle cinque porte sante padovane che in questo anno giubilare 2016 dedicato alla misericordia accoglieranno i fedeli di Padova e tutti coloro che la visiteranno. Questa domenica, 20 dicembre, è la volta della porta della misericordia che il delegato pontificio, mons. Giovani Tonucci, apre presso la basilica del Santo.
Nel contempo sono state presentate tutte le tappe intermedie che portteranno un padovano (d'adozione) illustre, san Leopoldo Mandic, a diventare icona della misericordia assieme al confratello cappuccino san Pio da Pietrelcina 

La Difesa del 20 dicembre 2015

Gli altri servizi

Santo della misericordia, protagonista del giubileo

Dal 5 all'11 febbraio, padre Leopoldo Mandic, sarà a San Pietro. Le sue spoglie "veglieranno" l'invio in tutto il mondo da parte di papa Francesco degli ottocento "missionari della misericordia". Al suo ritorno, il 17, il vescovo Claudio presiederà la veglia per l'apertura della porta santa. Ma il 2016 sarà l'anno di un film,un documentario e una mostra fotografica sul cappuccino dalmata

Opera casa famiglia. Nuovo "nido" per le minori grazie alla comunità di Madonna Pellegrina

Le chiavi del nuovo "nido" vengono consegnate domenica 20 dicembre durante la messa delle 10. Da quel momento in avanti, Opera casa famiglia, fondazione diocesana che si opera da oltre 50 anni di donne in situazione di disagio e sfruttamento, avrà nella Casa Magnificat della parrocchia di Madonna Pellegrina la sua nuova comunità per le minorenni.

Popolari venete: dopo il caos arrivano i giorni decisivi

Sabato 19 l'assemblea straordinaria dei soci chiamata a trasformare Veneto Banca in spa. Le tappe successive saranno l'ingresso in borsa e la successiva quotazione delle azioni. Stesso iter attende, a partire dal 19 marzo la Popolare di Vicenza. Nel frattempo vengono sottoscritti i nuovi statuti che cambieranno il volto di questi istituti di credito e le associazioni dei consumatori continuano ad accogliere gli azionisti disperati che hanno visto i loro capitali svalutarsi anche dell'80 per cento.

Cambiamenti climatici: l'accordo di Parigi basterà a salvare il pianeta?

La conferenza delle parti (Cop21) che si è chiusa una settimana fa a Parigi è arrivata all'agognato accordo. I chiaroscuri non mancano, ma il docente di politica ed economia forestale a Padova, Davide Pettenella, vede il bicchiere mezzo pieno: «Mettere d'accordo 194 paesi più l'Unione Europea alla vigilia appariva un miraggio. È normale che nei contenuti l'intesa rimanga generica. Ora occorre agire sui singoli stati perché mantengano gli impegni assunti».

A Padova sbarca Cultar, un sistema che rivoluziona il turismo grazie alla realtà aumentata

Presentato nei giorni scorsi un sistema fortemente innovativo che consente ai visitatori della città di avere informazioni culturali, artistiche, ma anche commerciali e di servizio, semplicemente puntando un dito verso l'edificio a cui ci si trova di fronte. Viaggiare con un guanto e delle cuffie consentirà di rimanere immersi nel reale.

Puoi trovare La Difesa del popolo in parrocchia, in edicola o in abbonamento digitale con tutto l'archivio gratis e la consultazione delle notizie riservate agli abbonati sul web, acquistandolo dal nostro e-shop.

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: numero. 20 dicembre (1), La Difesa (7)