I migliori anni

C'è chi in Veneto la quarantena l'ha iniziata ben prima dell'8 marzo: sono i centri di servizio per anziani e le altre strutture per persone fragili. Uneba Veneto, l'associazione di categoria che rappresenta 80 di questi enti, presenti in ogni provincia veneta e quasi tutti non profit di radici cristiane,  in questo comunicato racconta la scelta dolorosa ma responsabile di limitare le visite dei famigliari agli anziani, la dedizione e competenza mostrata dal personale, e le 2 preoccupazioni: che il personale non venga attratto a sé dall'ente pubblico (ci rimetterebbe l'assistenza agli anziani) e che la Regione aiuti nell'approvvigionamento del necessario per l'assistenza, a partire dalle mascherine.

In occasione della Festa della Donna, Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza l’(H)-Open Weekend dedicato alla ginecologia. In tutto il territorio nazionale, oltre 200 ospedali con i Bollini Rosa aderenti al progetto apriranno le porte alla popolazione femminile dal 6 al 9 marzo con consulti, colloqui, esami strumentali, conferenze, info point e distribuzione di materiale informativo.

Una presenza costante, sicura e attenta, che squarcia il velo della solitudine nella vita quotidiana di tante persone anziane. E’ l’impegno dei volontari della Caritas della parrocchia dei Santi Prosdocimo e Donato di Cittadella, guidata dall’arciprete don Luca Moretti. Il gruppo è coordinato dal vicario parrocchiale don Davide Galiazzo, insieme ai volontari Mariaiole Lagonia e Pietro Ventura.

Il Club Over 100, nato nel 2008 per radunare tutte le persone che abbiano superato la boa del secolo di vita, lancia una sfida: superare il record mondiale (certificato dall’Albo Guinness) sul più numeroso raduno di centenari e centenarie, attualmente detenuto dall’Australia con 46 persone. Luogo della sfida: il complesso Civitas Vitae “Angelo Ferro” di via Toblino 53 dove, il prossimo 9 maggio alle 10, prenderà il via una grande festa che diventa anche messaggio di vita e di speranza per le future generazioni.

La Regione ha stanziato 20 milioni di euro per interventi edilizi sulle case di riposo di tutte le province venete. La delibera è stata approvata dalla giunta su proposta dell'assessore alla sanità e al sociale Manuela Lanzarin, che ne ha illustrato i contenuti. Nel padovano, 960mila euro andranno alla casa di riposo di Montagnana, 560mila al Moretti Bonora di Camposampiero, 1 milione 320mila euro all'Ipab Galvan di Pontelongo e 360 al centro servizi anziani di Monselice. 

Il Coronavirus colpisce persone di tutte le età, ma gli anziani sono particolarmente a rischio. Per tutelare la loro salute, la Fondazione Opera Immacolata Concezione ha deciso di sospendere temporaneamente l'accesso ai propri centri servizi, che comunque non rimarranno isolati. L'associazione di promozione sociale Pino Verde di Ponte San Nicolò ha chiuso i battenti fino al 2 marzo e ha diffuso un comunicato che riporta le indicazioni del ministero della salute e della Regione Veneto.

I dati sugli anziani soli e non autosufficienti sono stati resi noti da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp del Veneto. Nel padovano è stata registrata la percentuale più alta di invalidi civili di tutta la regione. I sindacati tornano a chiedere a gran voce la riforma delle Ipab. La Regione Veneto resta l’unica in Italia a non averla ancora attuata. Questo ritardo favorisce il settore privato, che può contare su costi di gestione più bassi e minori controlli. Solo nella provincia di Padova le strutture per anziani sono 16.

L’amore non ha età: non è soltanto un modo di dire. In occasione della festa di San Valentino sono numerose le iniziative promosse da enti o associazioni per festeggiare insieme, in coppia, ma anche in compagnia. Chi sceglie questa ricorrenza per riunire gli sposi che quest’anno hanno raggiunto traguardi importanti di vita coniugale, chi preferisce affidarsi alla magia della musica e chi ha organizzato un pranzetto coi fiocchi… 

Nella sua relazione annuale al Consiglio comunale, il presidente del consiglio di amministrazione della casa di riposo di Noventa Padovana Denis Cacciatori ha fatto un bilancio dell’anno appena trascorso, con l’avvio di importanti progetti innovativi, come quello per l’umanizzazione dell’assistenza che coinvolgerà operatori e familiari. Per il futuro, sono in arrivo importanti novità, come l’acquisto di tecnologie innovative, programmi di prevenzione e l’aumento del numero dei posti, sia per i residenti che per il centro diurno.

L’associazione Pino Verde di Ponte San Nicolò ha messo a punto il programma dei soggiorni estivi per la prossima stagione, concordato con il Comune. Due settimane di vacanza al mare o in montagna nei mesi più caldi, per risparmiarsi la canicola cittadina e stare in buona compagnia, con amici e familiari. Il programma sarà presentato in un incontro nella sede dell’associazione. Si parte e si torna in pullman dalla sede di vicolo Pasquatto.

E’ stato il gruppo dei Sonabbash ad allietare, con la pizzica salentina, la tarantella del Gargano, stornelli e altre musiche popolari del Meridione, la festa del santo patrono e quella de nati a gennaio nel centro servizi per anziani Casa Sant’Antonio Abate ad Alano di Piave. Un appuntamento tradizionale, ma proposto in maniera insolita, al quale non è voluto mancare il parroco don Francesco Settimo, che si è unito a familiari e amici degli ospiti. 

Uneba, organizzazione di categoria del settore sociosanitario, assistenziale ed educativo, ha lanciato un appello al governo Conte e ai governatori delle Regioni, chiedendo maggiore riconoscimento per il settore socio-sanitario. "Circa il 15% della spesa sanitaria in Italia riguarda il settore sociosanitario - ha dichiarato il presidente nazionale Franco Massi - Siamo un pilastro su cui si regge il welfare italiano. Chiediamo quindi che sia dedicata al settore il 15% dell'aumento delle risorse del Fondo Sanitario previsto dalla Legge di Bilancio 2020: quindi, su 2 miliardi di aumento, 300 milioni al sociosanitario".

La scrittrice Antonia Arslan torna al centro residenziale Nazareth, dove è sempre graditissima ospite, questa volta per presentare il suo ultimo libro “La bellezza sia con te”. Una raccolta di racconti dedicati alle vicende di personaggi della sua famiglia, che l’esodo armeno ha disperso, ma che si ritrova unita nei momenti di festa e nel rispetto delle tradizioni. Il volume è anche un inno ai libri e alla letteratura, come mezzo per comprendere il cuore dell’altro.

La conferma di quota 100, opzione donna e Ape sociale sono le misure più attese della nuova finanziaria in materia di pensioni. Il testo definitivo della legge di Bilancio 2020, approvato alla Camera il 23 dicembre, è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Alcune misure dovranno essere ulteriormente definite da futuri decreti, ma quali sono le misure più importanti previste per le pensioni dalla nuova manovra economica? Abbiamo fatto il punto con Jacopo Arca, responsabile dell’Inas Cisl Padova Rovigo. 

I sindacati tornano alla carica sui temi della non autosufficienza e dell’assistenza agli anziani e lanciano un allarme per quella che si prospetta come la sfida del futuro per la tenuta dei servizi socio-sanitari. Mentre a livello nazionale non è ancora stata varata la legge quadro sull’argomento, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil del Veneto chiedono che la Regione applichi finalmente la tanto attesa riforma delle Ipab.