I migliori anni

Sull'ultimo numero di "Vita Nostra", il notiziario della parrocchia di San Camillo, è apparsa una lettera, con una riflessione sul tempo che passa. L'autrice si firma "Un'anziana della parrocchia" e noi intendiamo rispettare il suo anonimato. E' una riflessione molto personale, ma nella sua profondità tocca alcuni temi legati all'invecchiamento nei quali certamente molti si riconosceranno. La pubblichiamo così com'è, certi che possa coinvolgere i lettori di questa rubrica, anziani e non.

Le Acli di Bologna hanno presentato il report “Mondo colf 2019”, per fare il punto su una forma di assistenza che interessa direttamente circa 865mila lavoratrici e famiglie italiane. La figura dell’assistente agli anziani sta cambiando e anche il welfare deve tenerne conto. Si assumono 70enni per assistere 80enni. Presto chi aiuta andrà aiutato, le stesse badanti avranno bisogno di un welfare.

Dal 1 gennaio 2020 è la Fondazione Sant'Antonio Abate a gestire il centro servizi per anziani Casa Antonio Abate di Alano di Piave, prendendo il testimone dalla parrocchia di Alano di Piave. Fino al 2019, infatti, legale rappresentante con la responsabilità della struttura era don Francesco Settimo, parroco pro tempore di Alano. Dal 2020 prende il suo posto Matteo Segafredo, presidente della Fondazione.

Prende il via domenica prossima, 5 gennaio, con un concerto della Daigo Music School, il programma di incontri organizzato per il mese di gennaio al centro residenziale Nazareth, della Fondazione Opera Immacolata Concezione Onlus. Gli eventi sono rivolti agli ospiti della struttura, ma aperti a tutta la cittadinanza. In programma spettacoli teatrali, di danza, presentazioni di libri, incontri sulla storia e l'arte locali.

A Padova oltre 3700 over 74 vivono da soli e non possono contare sull’aiuto di figli che abitano in città. L’amministrazione comunale ha avviato un’indagine per mettere a fuoco la loro situazione, monitorare i casi più a rischio e programmare tutti quegli interventi che possano coinvolgere gli anziani in diverse attività. Le persone riceveranno una lettera e saranno poi contattate personalmente da un operatore.

Per curare un paziente oncologico over 70 è necessario considerare la sua salute in senso globale. Può capitare infatti che alcune terapie ne influenzino altre. Per questo l'Istituto Oncologico Veneto ha istituito un servizio telefonico, attivo due ore al giorno per cinque giorni la settimana, dove un gruppo di volontarie, opportunamente formate, aiutano i pazienti anziani ad individuare il percorso di cura più adatto a loro. 

Rivolgendosi ad alcuni componenti dell'Associazione Nazionale Lavoratori Anziani, papa Francesco ha invitato a considerare gli anziani non come un peso, ma come una risorsa. E ne ha sottolineato il ruolo fondamentale nel volontariato, anche per promuovere l'invecchiamento attivo, contribuendo a migliorare la qualità della vita. Il papa ha proposto di creare reti di solidarietà che abbiamo come riferimento gli anziani.

Fabio Bui è stato accolto nel complesso della Mandria dal presidente della Fondazione Oic Andrea Cavagnis e dal direttore generale Fabio Toso. La visita è stata un’occasione per ricordare alle istituzioni la missione dei fondatori: creare un luogo dove la longevità è una risorsa delle quale posso beneficiare tutte le generazioni. Gli ospiti della Fondazione Oic sono 2.400 e la struttura conta oltre 1400 dipendenti.

Come ogni anno l’amministrazione comunale organizza estivi al mare o in montagna rivolti a cittadini padovani over 60. Le offerte interessano il periodo da giugno a settembre, per un soggiorno della durata di 15 giorni, a pensione completa. Nell’offerta è previsto il trasporto in pullman e la presenza di un animatore. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio attività creative Terza età del settore Servizi sociali del Comune. Ecco come iscriversi, dove andare, quali documenti presentare.

Informatici Senza Frontiere, organizzazione no-profit nata con l’obiettivo di utilizzare le conoscenze informatiche per offrire delle possibilità in più di inserimento sociale a determinate categorie o per fornire un aiuto concreto a chi vive in una situazione di povertà e di emarginazione, ha promosso il progetto “Ambasciatori digitali”, basato su un programma di corsi di informatica gratuiti per over 65. Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto, è stato realizzato con la collaborazione dell’associazione Agorà Terza Età Protagonista, Università di Padova e Talentlab. 

Proseguono al Civitas Vitae di Via Nazareth gli eventi dedicati agli ospiti della struttura e aperti a tutti gli interessati. Anche per i mesi di novembre e dicembre il calendario degli appuntamenti è ampio e differenziato. Il prossimo incontro vedrà tra i relatori alcuni rappresentati dell’arma dei Carabinieri che spiegheranno al pubblico quali sono i trucchi più comuni usati dai truffatori nei loro raggiri e come difendersi in caso di dubbio. Il programma prosegue con appuntamenti culturali e di spettacolo, fino alla Festa di Natale.

Un’equipe dell’Università di Padova ha studiato un semplice dispositivo che si indossa come un paio di pantaloncini e permette di migliorare l’efficienza energetica della camminata agendo sull’articolazione dell’anca. I parametri sono stati verificati monitorando la camminata su tapis roulant di un gruppo di volontari over 60. Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista “Journal of Neuroengineering and Rehabiliation”.

 “Anziani a casa propria. Dall’utopia alla realtà” organizza due giornate di formazione rivolte ad aspiranti affidatari. L’associazione è nata nel 2001 proprio con l’obiettivo di promuovere la cultura del prendersi cura, per assicurare agli anziani o agli adulti in difficoltà un aiuto costante, anche se flessibile, senza sradicarli dal loro ambiente. L’iniziativa mira a promuovere un progetto per l’affido condominiale, oltre che a sollecitare l’approvazione di una legge nazionale per l’affido dell’anziano. 

Sabato prossimo i pensionati di Spi Cgil Fnp Cisl e Uilp Uil saranno al Circo Massimo, a Roma, per chiedere al governo maggiore attenzione alle loro richieste. A partire dalla rivalutazione delle pensioni, attesa da anni. Secondo uno studio commissionati dalla Cgil, il 90% dei pensionati ritiene di aver perso in questi anni una parte più o meno consistente del proprio potere d'acquisto e solo il 3% pensa invece di averlo mantenuto inalterato. I sindacati chiedono inoltre l’abbassamento delle tasse per i pensionati e il varo di una legge quadro sulla non autosufficienza.

Da lunedì prossimo prenderà il via la campagna vaccinale antinfluenzale dell’Ulss6. La vaccinazione è raccomandata e gratuita, in particolare, per le persone dai 65 anni, oltre che per altre categorie. In questa intervista, il dottor Valter Giantin, dirigente medico presso la clinica geriatrica dell’Università, spiega perché è importante vaccinarsi.