"Telefonata amica" va incontro agli anziani

Qualche volta basta sentire una voce cordiale che ti chiede semplicemente come stai a render più rosea una giornata grigia. Lo pensano anche gli operatori del progetto “Telefonata amica”, rivolto alle persone anziane che vivono da sole e gestito da alcune associazioni che collaborano con il Comune di Padova. Una forma di pronto soccorso sociale che ha permesso di contattare più di mille persone, con 11.300 telefonate fatte 84 volontari. Nonostante questi numeri importanti, il servizio ha fatto recentemente registrare un calo. Per andare incontro alle esigenze degli anziani, è stata lanciata una campagna che punta ad informare tutti i possibili interessati dell’esistenza del progetto e a raccogliere anche l’adesione di nuovi volontari.

"Telefonata amica" va incontro agli anziani
«La Telefonata Amica – commenta l’assessore al sociale Marta Nalin – è un servizio che esiste da molto tempo: sei associazioni di volontari telefonano a casa degli anziani per fare loro compagnia. Per gli anziani, ma anche per i volontari, è un’occasione di creare relazioni, per i Servizi Sociali è un servizio importante. Permette di avere un ulteriore punto di ascolto sul territorio per intercettare situazioni eventualmente a rischio prima che possano degenerare. Si tratta di un'attività molto apprezzata e per...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.