Istat: nel 2015-2016 il 10,2 per cento degli italiani è stato vittima di reati

I dati del rapporto "Reati contro la persona e contro la proprietà". Il 3,7 per cento ha subito furti (come borseggi, furti di oggetti personali e scippi), l'1,6 per cento reati violenti (aggressioni e rapine) e lo 0,9 per cento minacce. Secondo le vittime, nel 56,8 per cento delle aggressioni e nel 27,3 per cento delle rapine l'autore è italiano.

Istat: nel 2015-2016 il 10,2 per cento degli italiani è stato vittima di reati
Nel periodo 2015-2016 si stima che il 10,2 per cento dei cittadini sia stato vittima di reati nei 12 mesi precedenti l'indagine. Il 3,7 per cento ha subito furti (come borseggi, furti di oggetti personali e scippi), l'1,6 per cento reati violenti (aggressioni e rapine) e lo 0,9 per cento minacce. Secondo le vittime nel 56,8 per cento delle aggressioni e nel 27,3 per cento delle rapine l'autore è italiano. Lo rileva l'Istat nel rapporto “Reati contro la persona e contro la proprietà: vittime ed eventi - Anni...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.