Libero Cinema in Libera Terra

Dal 17 luglio al 5 agosto il Festival di cinema itinerante contro le mafie percorrerà lo stivale allestendo, in poco tempo, spazi cinematografici temporanei all’aperto in luoghi simbolici per portare le emozioni del cinema direttamente alle persone e promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

Libero Cinema in Libera Terra

Con a fianco Luigi Ciotti e nel cuore le parole di Ettore Scola («I più grandi nemici della mafia sono la cultura e la conoscenza. Il suo miglior amico è l’ignoranza. Proprio quella che vediamo diffondersi anche nel nostro paese come una nuova ideologia e per combatterla anche il cinema può fare la sua parte; l’immagine è l’intuizione più democratica dell’uomo, è per tutti») prosegue nel 2018 l’impegno di "Libero Cinema in Libera Terra", la carovana di cinema itinerante contro le mafie che ogni estate viaggia per la penisola con un furgone attrezzato con le tecnologie digitali.

Dal 17 luglio al 5 agosto il festival di cinema itinerante contro le mafie percorrerà lo stivale fermandosi in Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia, Calabria e, infine, in Sicilia  allestendo in poco tempo spazi cinematografici temporanei all’aperto in luoghi simbolici  per portare le emozioni del cinema direttamente alle persone e promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

«Le mafie – spiega don Luigi Ciotti, presidente di Libera contro le mafie – a volte temono molto di più un buon film, di una, solo annunciata, normativa repressiva. Lo straordinario merito del linguaggio del cinema è quello di impregnare la nostra cultura tanto di denuncia quanto di educazione all’impegno civile».

Ogni tappa del festival è organizzata in stretta collaborazione con le realtà del territorio (associazioni, presidii, cooperative, istituzioni, cittadini responsabili per coinvolgere il maggior numero di cosmocivici, nuovi cittadini del mondo globalizzato) convinti che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni.

Proiezioni, performance, laboratori, incontri sono le varie attività del Festival di cinema itinerante contro le mafie che propone per ogni serata film di impatto, interesse e riflessione per il pubblico.

Invece le tappe autunnali di Libero Cinema si terranno: il 5 e il 6 ottobre a Ferrara per il Festival di Internazionale e il 12 ottobre a Parigi per la chiusura del Festival insieme agli Atelier Varan, storico centro di formazione e documentazione audiovisiva.

Tutte le tappe su www.libera.it

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: Libera (58), cinema (50)
Fonte: Comunicato stampa
Libero Cinema in Libera Terra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.