La vendetta di Isis: brucia i campi di grano di Siria e Iraq

Bruciano i campi di quello che fu lo Stato Islamico, incendiati per rappresaglia dai miliziani dell'Isis.

Una guerra che sembra sempre sul punto d'esser vinta ma che continua a far soffrire migliaia di persone. 

«La chiamano già la battaglia del grano — scriveva Giordano Stabile, inviato de la Stampa a Beirut — ma alla rovescia, perché non si tratta di produrre di più ma di affamare un intero popolo».

La vendetta di Isis: brucia i campi di grano di Siria e Iraq
Brucia il nord della Siria e brucia anche la piana di Ninive, in Iraq e la notizia dovrebbe essere che no, non sono i pozzi di petrolio ad essere dati alle fiamme ma i campi coltivati.In fumo vanno ettari di cereali, 20 mila solo in Siria, condannando alla fame gli agricoltori che tanto faticosamente erano riusciti a metterli a coltura.Una forma di rappresaglia a costo zero, quella attuata dai terroristi dell'Isis, capace di mettere in ginocchio tanto i coltivatori quanto gli stati, incapaci di attuare una qualsivoglia forma di...