Sport

Via libera dopo la riunione tra governo e vertici del calcio. Si parte con la Coppa Italia: il 13 e il 14 si giocheranno le semifinali (Napoli-Inter e Juve-Milan) e il 17 giugno si giocherà la finale all'Olimpico di Roma. Da capire, invece, le date per la Serie C e per un'eventuale riprese del calcio femminile. Ora la Lega Serie A deve stabilire il calendario.

A un passo dalla definitiva archiviazione della stagione 2019-2020 della terza serie del calcio italiano. Sarà il Consiglio federale a confermare la proposta dei club. In Serie B andranno Monza, Lanerossi Vicenza e Reggina, le squadre in testa ai tre gironi al momento della sospensione, più una quarta stabilita in base alle media punti del campionato (sarà una tra Carpi, Reggiana e Bari). 

L’ex capitano azzurro è pronto ad una nuova avventura. Un lungo e indissolubile legame con Padova, oltre lo sport: «Sono orgoglioso di aver giocato per questa maglia, per questa squadra e per questa città, dove sono cresciuto e dove vivo da sempre. Il desiderio è quello di tornare un giorno per finire quello che avevamo iniziato».

Come cambia lo sport in base all’ultimo decreto attivo dal 4 maggio: salta la "prossimità di abitazione" per attività motoria e sportiva. Fondamentale ancora il distanziamento sociale e la forma individuale di tutte le attività. Possono allenarsi gli atleti di sport singoli, quelli di squadra devono aspettare almeno fino al 18 maggio.

Martedì 21 aprile i 20 club di Serie A hanno approvato un delibera che conferma la volontà di portare a termine la stagione 2019-2020 nel rispetto delle decisioni del Governo. La Uefa, l'organo amministrativo del calcio europeo, ha preavvisato le 55 Leghe sulle possibili strategie da adottare. Suggestiva ipotesi Champions ed Europa League ad agosto dopo aver chiuso i campionati 

L'ufficialità è arrivata nella giornata di lunedì 30 marzo. Per Thomas Bach, presidente del Comitato olimpico internazionale «l’umanità si trova attualmente in un tunnel buio. Questi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 possono essere una luce alla fine di questo tunnel»

Per il ministro dello sport è difficile credere a una nuova ripartenza della Serie A agli inizi di maggio. In aggiunta, con la conferma di Europei ed Olimpiadi rinviati nel 2021, proporrà il blocco di tutte le attività sportive e anche allenamenti per il mese di aprile. E mentre la Juventus ha trovato l'intesa con i suoi calciatori per la riduzione degli stipendi fino a giugno, Damiano Tommasi, presidente Aic, conferma la preoccupazione sulla chiusura anticipata dei campionati