Un mondo a misura di tutti

Spiega Silvia Redigolo, responsabile comunicazione di Pangea: «i talebano avevano dettato l'obbligo di dividere i maschi dalle femmine: avevamo così dovuto rinunciare alle classi miste, che per noi sono un valore enorme. Ora, questo nuovo obbligo. Speriamo che non tornino nei prossimi giorni a dirci che anche le bambine tra i 3 e i 12 anni debbano rimanere a casa».

Obiettivo del tavolo è rendere sistematico il confronto sulle questioni riguardanti la disabilità per il miglioramento dei servizi e delle prestazioni resi dall'Istituto in materia di invalidità civile, sordità sordocecità cecità civile, handicap, disabilità in età evolutiva ai fini scolastici e disabilità ai fini lavorativi, nonchè assistenza e previdenza in favore delle persone con disabilità.

Dal 9 gennaio al 20 febbraio 2021, durante il secondo picco di COVID-19, un’area del Nord Italia, caratterizzata da una superficie di 570 chilometri quadrati e una popolazione di 650 mila abitanti, è stata suddivisa in venti siti ed è stato campionato un numero da 50 a 100 unità di rifiuti che sono stati a contatto con la saliva umana (tazze da caffè in plastica, bicchieri di plastica, lattine per bevande e bottiglie di plastica). Dallo studio emerge che è possibile eseguire la sorveglianza sanitaria mediante campionamento indiretto di saliva lasciata sui rifiuti.

«Nessuna forma di donazione di sangue ed emocomponenti che preveda una retribuzione potrà mai sostituire il gesto etico, volontario, periodico e gratuito su cui si fonda il nostro sistema trasfusionale». In Veneto tutti i gruppi sono richiesti, in particolare viene segnalata la necessità del gruppo 0 e A negativo e positivo.

I diritti delle persone con Sla e dei caregiver, diritti fondamentali scritti e condivisi in tutto il mondo dall'Alleanza delle associazioni rappresentative della comunità internazionale dei pazienti, saranno il punto d'attenzione del Global Day 2021, la cui cerimonia ufficiale di apertura sarà trasmessa in diretta Facebook da Piombino, domenica 20 giugno.

Nell'ultimo biennio (2019 - 2020) grazie al progetto “Fare Scuola”, promosso da Enel cuore e Fondazione Reggio Children - Centro Loris Malaguzzi, sono stati realizzati 17 interventi di riqualificazione architettonica e pedagogica degli spazi scolastici di altrettanti istituti primari e dell'infanzia delle periferie del Paese.

L’unione fa la forza. Non c’è proverbio più adatto di questo per descrivere ciò che sta accadendo a Padova in via Siena al Basso Isonzo dove, grazie alle generose donazioni di tantissimi cittadini e di aziende sensibili al tema
dell’inclusione sociale, sta nascendo il parco comunale inclusivo Albero del tesoro. Il progetto è sostenuto, anche, da Fondazione cassa di risparmio di Padova e Rovigo e dell’azienda vitivinicola Barollo.

Il Veneto diventa bianco. Liberi tutti. A poco a poco abbiamo visto riaprire le scuole, i bar, i ristoranti, i cinema, le piscine e tutto ciò che ci è mancato in questo lungo “inverno del covid”. La libertà in questi quindici mesi l’abbiamo vissuta a intermittenza. Ma siamo veramente pronti a tornare in mezzo alla gente?  E come ci stiamo arrivando? Quanto siamo cambiati?

Dall’incontro di otto maestri pasticcieri e tre esperti panificatori con la farina “Petra” del Molino Quaglia nasce il progetto “Cento panettoni” per contribuire, mediante le iniziative dell’associazione "La Miglior Vita Possibile", a sostenere le cure domiciliari palliative per i piccoli pazienti seguiti dall’Hospice Pediatrico.

Estensione della priorità vaccinale a tutti i codici di malattia rare previsti dai Lea (Livelli essenziali di assistenza) e una sistematizzazione, uniforme, dei criteri per l'accesso delle persone con disabilità grave, invalidità civile al 100 per cento e dei loro familiari e caregiver alle vaccinazioni.