Lia e Abi firmano protocollo per rafforzare la cultura dell’accessibilità delle pubblicazioni nel settore bancario

Rendere le pubblicazioni del settore bancario accessibili anche alle persone con disabilità visiva. Con questo obiettivo è stato firmato a gennaio a Roma un protocollo d’intesa tra Fondazione Lia (Libri italiani accessibili) e Associazione bancaria italiana (Abi).

Lia e Abi firmano protocollo per rafforzare la cultura dell’accessibilità delle pubblicazioni nel settore bancario
L’accordo è stato firmato alla presenza del presidente della fondazione Lia nonché dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, Mario Barbuto, e del vicedirettore generale di Abi, Gianfranco Torriero.L’intesa rientra tra le attività intraprese da Abi per promuovere l’accessibilità in banca, secondo la logica della massima fruibilità di prodotti, canali, strumenti e servizi bancari da parte delle persone con disabilità visive e delle iniziative sviluppate dalla fondazione Lia per l’accessibilità nel settore...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.