Una scuola, mille storie

Scuola e famiglia possono e devono fare molto di più in tema di educazione alimentare. Non solo per una questione educativa, mangiare male è un problema di salute, ma anche per una questione economica: nel 2050 saremo 10 miliardi di persone e la produzione agricola dovrà aumentare del 60%. Già oggi un terzo di quello che viene prodotto non arriva sulla tavola: sono sprechi che vanno ridotti. E la dieta mediterranea resta sempre la miglior soluzione.

Con giugno termina anche la scuola dell’infanzia. Tante sono però le scuole paritarie che si attivano per organizzare i centri estivi e dare così un’opportunità alle famiglie di prolungare la permanenza in un ambiente che i bambini già conoscono, insieme anche agli amici con cui hanno già condiviso un anno di attività. In genere le scuole paritarie propongono attività in continuità con quanto fatto durante l’anno scolastico e si avvalgono della collaborazione di educatori con i quali condividono valori e obiettivi educativi. Fra le tante esperienze proposte dalle scuole paritarie della Diocesi, a Monteortone di Abano Terme, alla scuola dell’infanzia Maria Immacolata i bambini vivranno, nel mese di luglio, un curioso e stimolante viaggio nel corpo umano. Che servirà anche per parlare di dignità umana. 

Una legge contro il bullismo e il cyberbullismo è già stata varata in Italia nel 2017 e il  merito di aver spostato l'asse dalla punizione nei confronti del bullo verso un'azione educativa e formativa che coinvolge non solo il bullo ma anche il bambino bullizzato. Ora la bicamerale d'Infanzia cerca di intervenire sulla prima legge con azioni concrete di miglioramento, che vanno nel senso della prevenzione e della riabilitazione. Il bullo va curato e il bambino bullizzato deve imparare a difendersi in quell'ambiente E nel testo che sta preparando la commissione bicamerale d'Infanzia sono previste anche le telecamere nelle scuole...

Dario Ianes (Università di Bolzano) tira le somme: «Più che in altri anni, il sostegno è stato assegnato a docenti senza competenza. E anche i corsi non risolvono, entra pure chi non è abilitato. Per troppi il sostegno è ancora una scorciatoia per arrivare alla cattedra». Propositi per il prossimo anno: «Investire sulla scuola media, dove i problemi sono maggiori».

Appassionare i docenti della scuola italiana al pensiero computazionale attraverso l'esperienza di Computer Science First, la piattaforma gratuita, semplice e innovativa per insegnare e apprendere nuovi linguaggi di programmazione e acquisire velocemente le competenze digitali per integrare la didattica con metodologie più efficaci e trasversali. E' l'obiettivo della Fondazione Mondo Digitale che anche nel 2019 è al fianco di Google per promuovere l'innovazione.

Ultimi giorno di ripasso e poi gli studenti dell'ultimo anno delle superiori si preparano ad affrontare il fatidico esame di maturità. 13.161 le commissioni d’Esame per 26.188 classi coinvolte. Sono 520.263 i candidati iscritti alla Maturità (il dato è riferito al 3 giugno), di cui 502.607 interni e 17.656 esterni. Ansia, agitazione, curiosità, voglia di finire: quest'anno i ragazzi si cimentano con il nuovo esame di maturità: due prove scritte anziché tre e l'orale. La prima prova, quella di italiano, è il 19 giugno, poi il 20 la prova specifica per ogni indirizzo.

Un sorriso ai più poveri, Project smile: è il progetto di alternanza scuola lavoro che i ragazzi di terza e quarta dell’istituto Ruzza, indirizzo odontotecnico, hanno sperimentato grazie ad un protocollo d’intesa. Gli aspiranti odontotecnici hanno impegnato le ore di alternanza scuola-lavoro del corso triennale, sotto la guida di tecnici qualificati e la supervisione delle categoria degli odontotecnici della CNA, nella realizzazione di protesi dentarie per i più bisognosi in cura presso l’ambulatorio Caritas di Padova e il Centro Sanitario So.San. di Tombolo (PD). Un'esperienza doppiamente arricchente: da un punto di vista professionale e da un punto di vista personale. 

Favorire il movimento e la socializzazione, incentivare la permanenza all'aria aperta, impostare le giornate in maniera regolare, regolamentare l'utilizzo di smartphone, tablet, computer, videogiochi e televisione: ecco alcuni dei consigli che la Società italiana di pediatria preventiva e sociale rivolge alle famiglie, in vista del periodo estivo. 

Dal 5 all'8 giugno la Fidae è a New York per il congresso internazionale dell’Oiec (International Office for Catholic Education) con una  delegazione di tre persone: Francis Contessotto, Segretario FIDAE e membro del Consiglio nazionale della scuola cattolica della Cei, Emanuele Montemarano, avvocato e membro dell’organismo di accreditamento Accredia, Maria Elena Castellon, esperta di lingue e relazioni internazionali. Motto del congresso sarà la frase “Educatio Si” che può essere tradotto con "Sii educato", richiamando così l'attenzione sulle linee guida dell'educazione cattolica.

250 studenti premiati per il concorso "Costruire Salute" promosso da LILT, Lega Italiana per la lotta contro i tumori. I ragazzi, ben 5000 quelli coinvolti nel progetto, dovevano realizzare un video e post per i coetanei mettendo in discussione le motivazioni soggettive e socio-culturali che stanno alla base dei cosiddetti “comportamenti a rischio”.

Scesa la partecipazione a scuola dell’infanzia in quasi tutte le province. Italia spaccata in due per il passaggio all’Università. Lo comunica l’Istat diffondendo i dati sulle “Misure del Benessere equo e sostenibile dei territori” aggiornati al 2018 e riferiti a province e città metropolitane. Fra i dati messi inrielievo anche i punteggi sulle competenze alfabetiche, competenze numeriche. Non solo istruzione, nell'analisi Istat anche la situazione degli edifici scolastici: meno di un edificio su tre completamente privo di barriere. Dal Sud emigrano 23 giovani laureati ogni mille residenti. 

Oltre 2800 ragazzi parteciperanno il 28 maggio, all'evento nazionale che prevede una lettura collettiva de L'Infinito, in occasione del bicentenario della sua stusura.«Leggiamo insieme quei versi per fare rivivere ancora oggi la potenza di una delle poesie più amate della nostra letteratura» afferma il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti. E' “#200infinito”, l’iniziativa nata dalla volontà di Casa Leopardi di avvicinare i giovani a quel meraviglioso strumento di dialogo con se stessi e con i sentimenti universali che è la poesia. Tante le iniziative in tutta Italia, ma anche all'estero, in icona e Finlandia.

Educatore del ‘500, San Filippo Neri ci insegna che è possibile educare i ragazzi con l’amore, che deve contraddistinguere ogni educatore, ma anche con la gioia. Un buon educatore deve parlare al cuore, cogliere l’originalità e l’unicità di ogni ragazzo, deve essere capace di scherzare, di divertirsi e di divertire. Coltiva per tutta la vita uno spirito contemplativo insieme ad una intensa attività di apostolato nei confronti di chi incontrava per le piazze o le vie di Roma. 

Ausiliatrice, oppure aiuto dei cristiani, in latino Auxilium christianorum, è uno dei titoli con i quali viene invocata Maria. Maria Ausiliatrice è la Madonna di Don Bosco. Un connubio indissolubile. Non c’è Don bosco senza Maria Ausiliatrice. Una figura che ha avuto un ruolo importante nella vita di Don Bosco, dalla nascita, quando la mamma lo consacra alla Beata Vergine fino ai sogni premonitori. Il 24 maggio è festa anche negli istituti salesiani padovani, al Liceo Maria Ausiliatrice in Riviera San Bendetto e all’Istituto Don Bosco, in via San Camillo De Lellis. 

Premiati i ragazzi delle scuole in Veneto che hanno partecipato al concorso "Raccontiamo la salute con 6 A" e che sono diventati cartoonist per promuovere la salute. I 7 lavori selezionati andranno in onda su Rai Ragazzi. Filo conduttore le 6: Ambiente, Attività motoria, Alimentazione, Agricoltura, Arte e Amicizi@. Hanno partecipato 35 scuole di tutto il Veneto, con oltre mille alunni dai 6 ai 10 anni che hanno disegnato 106 coloratissimi Storyboard sul tema specifico.