Fidae. Nel messaggio di Papa Francesco le parole chiave per tutti: inclusione, dipendenza, silenzio.

Il papa quando parla ai giovani evidenzia bene i bisogni e le criticità: così si esprime Virginia Kaladich,presidente della Federazione istituti attività educative (Fidae) in merito al messaggio rivolto dal Santo Padre agli studenti del liceo Visconti di Roma. Inclusione, silenzio, dipendenza da cellulari e bullismo: questi i temi trattati. Temi che stanno a cuore alla Fidae e agli istituti che aderiscono alla Federazione.

Fidae. Nel messaggio di Papa Francesco le parole chiave per tutti: inclusione, dipendenza, silenzio.
Papa Francesco tocca il cuore di tutti ancora una volta. Nel messaggio rivolto agli studenti del liceo Visconti di Roma, lo scorso 13 aprile, in occasione del giubileo aloisiano, il pontefice è andato a fondo sui temi cardine che ruotano intorno agli adolescenti di oggi.«Il papa – commenta Virginia Kaladich, presidente della Federazione istituti attività educative (Fidae) – ogni volta che parla ai ragazzi evidenzia bene i bisogni e le criticità. Ha parlato ad esempio di inclusione e ricordato ai...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.