Don Ciotti e le mafie nel Nord Est. «Decidete da che parte stare»

Don Luigi Ciotti a Exposcuola incontra gli studenti. Parla di legalità, racconta la sua vita, li sprona a impegnarsi. E agli adulti dice: «La questione giovanile deve tornare centrale nella società italiana». Nel Nord-est per 4 cittadini su 10 la mafia è invisibile e la si ritiene un fenomeno marginale. Il dato emerge dal rapporto #Liberaidee che, attraverso la distribuzione di oltre 10 mila questionari e più di 100 interviste in tutta Italia, ha fotografato la percezione di mafie e corruzione nel Paese. Dal rapporto emerge che nel Nord-est il 44,6 per cento della popolazione valuta la corruzione poco diffusa o pressoché assente.

Don Ciotti e le mafie nel Nord Est. «Decidete da che parte stare»

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.